Migliori birre artigianali 2020 per gli esperti del Birra dell'anno 2020

di Marianna Quatraro pubblicato il
Migliori birre artigianali 2020 per gli

Migliori birre artigianali esperti Birra anno 2020

Il birrificio Ritual Lab vince il premio Birra dell'Anno 2020: le birre premiate e alcune delle vincitrici delle 42 categorie in gara.

E’ Ritual La il miglior birrificio artigianale italiano del 2020: il riconoscimento è avvenuto in occasione del Concorso Birra dell’Anno 2020 svoltosi a Rimini, che ha decretato le migliori birre artigianali italiane per ognuna delle 42 categorie brassicole in gara.

I giudici hanno assegnato i premi alle tre birre migliori per ogni categoria e una menzione d’onore riservata alle quarte e quinte classificate ma solo dopo aver degustato ben 2145 birre iscritte alla competizione. Vediamo quali sono le migliori birre artigianali 2020.

Migliori birre artigianali 2020 birrificio dell’anno

Il Concorso Birra dell’Anno è stato vinto da ben126 birre artigianali che hanno ottenuto il podio nelle 42 Categorie in gara. Partendo dalla Categoria migliori birrificio, il premio è stato assegnato Ritual Lab.

Head Space, Black Belt e Papanero, rispettivamente Modern Pale Ale, Oatmeal Stout e Imperial Stout, sono le birre che hanno permesso al birrificio di Formello (RM) di vincere il massimo premio del concorso Birra dell’Anno 2020.
Secondo e terzo posto del podio sono andati rispettivamente a Birrificio Porta Bruciata- La Pallata e Birrificio Dell’etna- Ulysses.

Migliori birre artigianali 2020 le migliori birre delle prime 10 Categorie

Oltre 40, come detto, le Categorie di birra in gara per vincere il premio di migliore. Di seguito riportiamo le vincitrici della top ten delle Categorie in gara. Partendo dalla categoria 1, birre chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione tedesca e ceca (german e bohemian pilsner), le vincitrici sono:

  • Birra Mastino- 129;
  • Vetra- Vetra Pils;
  • The Wall- Pills.

Per la categoria 2, birre chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione europea (european lager, helles, zwickl, keller, dortmunder export), le migliori birre 2020 sono:

  • Birracruda- Helles;
  • Lzo- Cima;
  • Almond 22- Oro dei Poveri.

Per la categoria 3, birre chiare ed ambrate, bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, caratterizzate dall’evidente presenza di luppolo d’aroma e d’amaro di ispirazione americana (hoppy lager, imperial hoppy lager), le vincitrici 2020 sono:

  • La Piazza- American Jasper;
  • Birrificio Lariano- Bassa Marea;
  • Croce di Malto- German Wave.

Per la categoria 4, birre chiare e ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico di ispirazione anglosassone (english golden ale, english pale ale), le migliori birre 2020 sono:

  • Barbaforte- San Lorenzo;
  • Fabbrica della Birra Perugia- Golden Jazz;
  • Birrificio Alveria. Blonde Ale.

Per la categoria 5, birre chiare e ambrate, fermentazione ibrida, basso grado alcolico di ispirazione tedesca o americana (kolsch, alt, California common, cream ale), le migliori birre 2020 sono:

  • Birra Elvo- Alternavo;
  • Birrificio La Villana- Frisco;
  • Birrificio Altavia – Mukkaevia Vol.2.

Per la categoria 6, le migliori birre ambrate e scure, bassa fermentazione, basso grado alcolico di ispirazione tedesca (vienna, marzen, monaco, schwarz, dark lager) 2020 sono:

  • Les Bières du Grand St. Bernard- Balance;
  • Birrone- Scubi;
  • Couture- Vienna.

Passando alla categoria 7, birre chiare, ambrate e scure, bassa fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione tedesca (bock, doppelbock, eisbock, hellerbock, maibock, strong lager), le migliori sono risultate:

  • Birracruda- Bock;
  • Mukkeller- Wizzi;
  • Mastino- San Zen.

Per la categoria 8, birre ambrate, alta fermentazione, basso e medio grado alcolico, di ispirazione britannica (mild, british bitter, extra special bitter, irish red ale, british brown ale), le vincitrici sono:

  • Fabbrica Della Birra Perugia- Cosmo Rosso;
  • Birrificio Petroniano- Magda;
  • Birrificio L’orso Verde- Backdoo.

La categoria 9, birre chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, di ispirazione anglosassone (english ipa), è stata vinta da:

  • Beer In- Hop Hop;
  • Fabbrica della Birra Perugia- Suburbia;
  • Il Mastio- Mabon.

La categoria 10, birre chiare, ambrate e scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (session apa, session aipa, session ipa), è stata vinta rispettivamente da:

  • Hammer- Mini;
  • Altotevere- Mercy;
  • Crak- Mundaka.

Migliori birre artigianali 2020 altre categoria

Dopo le vincitrici della prima 10 Categorie in gara al concorso della birra 2020 menzioniamo tra le vincitrici delle altre categorie:

  • per la categoria 21, birre scure, alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (robust/baltic porter, imperial porter, russian imperial stout), Ritual Lab- Papanero, Mastino- Teodorico; Hammer- Daarbulah;
  • per la categoria 29, birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di spezie, Foglie d’erba- Foglie Di Tè,  Foglie d’erba- Hot Night At The Village Breakfast Edition; Mc77- Fleur Sofronia;
  • per la categoria 39, birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di uva, mosto, vinacce, vino cotto di uve bianche (white italian grape ale), La Fenice- Brewine; Birra Dell’eremo- Selva; Filodilana- Fuori Dal Gregge.