Panettiere non trova nessuno a 1400 euro al mese. E giovani fanno bene a rifiutare secondo alcuni

Dopo 54 mesi,d i lavoro e l'aspirante panettiere può arrivare a guadagnare 1.700-1.800 euro, con un contratto da dipendente a tempo indeterminato.

Panettiere non trova nessuno a 1400 euro

Offre lavoro di panettiere a 1.400 euro

Sono stati numerosi i candidati che hanno risposto all'annuncio di lavoro per la ricerca di un panettiere con stipendio di apprendista a circa 1.400 euro. Ma tutti, uno dopo l'altro, hanno poi infilato la porta d'uscita senza fare più ritorno. Succede in uno storico panificio di Reschigliano di Campodarsego, nel Padovano, dove i titolari propongono un contratto regolare e a tempo pieno.

Ma stando alla loro testimonianza nessuno si fa avanti o regge il periodo di prova. L'apprendistato inizia dall'età dei 16 anni fino ai 30. Dopo 54 mesi, che sono all'incirca quattro anni e mezzo di lavoro, termina questo periodo e l'aspirante panettiere può arrivare a guadagnare 1.700-1.800 euro, con un contratto da dipendente vero e proprio a tempo indeterminato.

Offre lavoro di panettiere a 1.400 euro al mese ma non trova nessuno

Da qui l'idea di pubblicare un appello attraverso le pagine del Gazzettino, che ha raccontato la vicenda, per cercare di uscire da questo tunnel. E qui sono saltati tutti i paradossi perché il titolare del panificio racconta di essere stato costretto staccare il lavoro per rispondere a decine di telefonate, anche dalla Sardegna e Sicilia. Eppure alla fine dei giochi nessuno vuole davvero svolgere questo lavoro dalle 2 di notte alle 9 di mattina.

A suo dire, questo mestiere non si può improvvisare poiché occorre acquisire specifiche competenze tecnico-professionali, inerenti alle tecniche di preparazione, di cottura e di conservazione dei prodotti da forno, oltre che alle modalità di confezionamento e caratteristiche merceologiche dei prodotti, le materie prime e molto altro.

Di conseguenza non si può improvvisare e laddove la mancanza di stimoli non arriva può essere lo stipendio iniziale di 1.400 euro al mese per questo lavoro a fare da molla per i giovani fino a 30 anni. Ma evidentemente c'è uno stacco da generazione se, come riferisce al Gazzettino, si è presentato anche un kosovaro, originario di Pristina, 46 anni e padre di due figli, che si è integrato bene nella comunità locale e ha anche svolto l'attività di panettiere per 12 anni a Firenze. Adesso ha perso il lavoro e ha chiesto di poter effettuare un periodo di prova.

Il titolare si dice disposto anche a insegnare a chi parte da zero e il suo consiglio è provare a mettersi in gioco in un laboratorio. Questo è quello che cerca è un giovane che vuole imparare il mestiere.

Ma per qualcuno i giovani fanno bene a rifiutare il lavoro

In questa situazione e senza alcun riferimento al discusso reddito di cittadinanza, c'è chi ha invitato a capire per bene il rapporto tra il tipo di lavoro proposto e lo stipendio. Perché, numeri alla mano, con un orario di lavoro dalle 2 di notte alle 9 di mattina e dal lunedì al sabato fanno 42 ore settimanali. E se la paga è di 1.400 euro al mese, il risultato è circa i 8 euro all'ora. Il tutto lavorando di notte e con contratto di apprendistato. Da qui l'invito al panettiere a rivedere l'organizzazione della sua azienda. Si tratta di argomentazioni ragionevoli o inutili provocazioni?

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il