Pesaro, rocambolesca fuga direttore dell'Autogrill con l'incasso. La storia

Sottrae 240mila euro alla società Autogrill e fugge ai Caraibi: la storia di un direttore ancora in allegra libertà. Reati commessi

Pesaro, rocambolesca fuga direttore dell

Pesaro fuga direttore Autogrill incasso storia

In fuga ai Caraibi con 240mila euro di incasso: si conclude così la storia del direttore dell'area di servizio della società Autogrill Foglia Ovest, corsia sud, lungo l’autostrada A-14 tra Pesaro e Fano. Stando a quanto riportato da Il Resto del Carlino, il direttore sarebbe scappato con il bottino prima a Francoforte poi ai Caraibi.

Pesaro: storia della fuga direttore dell'Autogrill

Una volta in fuga dopo aver, giorno per giorno, rubato banconote da 100 e 50 euro fino a raggiungere la cifra complessiva di 240mila euro, il direttore, di cui non si conosce il nome, originario di Catania, ha fatto perdere le tracce e, nonostante si sia subito scoperta la mancanza dei soldi, non è stato possibile bloccarlo.

La Procura di Pesaro, infatti, ha immediatamente inviato alla polizia tedesca un decreto di sequestro del denaro ma la richiesta non è stata considerata e il direttore è partito senza problemi per i Caraibi. Ora rintracciare il direttore, nonostante la collaborazione con l’Interpol, sarà decisamente difficile

Pesare fuga direttore Autogrill: l’inchiesta

L'inchiesta è stata aperta dopo la denuncia ricevuta dalla polizia stradale da parte della società Autogrill per la sparizione dell’incasso. La magistratura indaga per il reato di appropriazione indebita aggravata, che non prevede il fermo, soprattutto internazionale, e prevede la pena massima di 3 anni di reclusione e una multa di 1.032 euro. Il reato di cui è accusato il direttore dell’Autogrill, però, non è riconosciuto in tutti gli Stati come meritorio di collaborazione internazionale, proprio perchè la pena massima non supera i 3 anni di reclusione. Ad indagare è il sostituto procuratore Silvia Cecchi che ha ripercorso insieme agli inquirenti la strada seguita dal direttore per mettersi in fuga.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il