Quanto si paga per sanificare per coronavirus un negozio o aziende. Costi medi 2020 sanificazione

di Marianna Quatraro pubblicato il
Quanto si paga per sanificare per corona

Quanto costa sanificare negozio aziende coronavirus

Come fare la sanificazione di ambienti in emergenza coronavirus e quanto costa: i prezzi medi per sanificare negozi e aziende

In questo periodo di emergenza coronavirus si sente parlare sempre più di sanificazione di strade e ambienti per garantire pulizia e aria pulita alle persone. Ma quanto costa sanificare un negozio e aziende per coronavirus?

Costi medi 2020 sanificazione

Per sanificazione un negozio o aziende il costo varia in base alla quantità di ozono utilizzata e al tempo. Per una buona sanificazione, infatti, si usa l’ozono, disinfettante naturale più potente e capace di eliminare efficacemente virus, batteri, funghi e molti altri microorganismi nocivi, sia inorganici che organici, per ottenere una disinfezione completa eliminando tutte le sostanze nocive.

Il costo medio 2020 per un ambiente da sanificare oscilla da 1 a 1,5 euro al mq al massimo. Si tratta di prezzi medi riferiti a negozi o aziende ma anche a case. Per esempio, per sanificare un negozio di 120 mq il costo è di circa 180 euro considerando anche la disinfestazione di arredi o pavimenti. Per un’azienda il costo può arrivare anche oltre i mille euro.

I costi per la sanificazione di ambienti possono generalmente essere i seguenti:

  • tra 50 e 70 euro per ambienti fino a 50 mq;
  • tra 60 e 150 euro per ambienti da 50 mq a 100 mq;
  • da 100 euro in su per ambienti oltre 100 mq.

Sanificazione negozio e aziende come avviene  

Ma come avviene la sanificazione di negozi e aziende? La sanificazione ambientale punta a eliminare ogni batterio e agente contaminante per rendere un ambiente salubre per le persone. Per garantire questo risultato nella sanificazione rientrano anche la disinfestazione, la derattizzazione e interventi come l’aggiustamento della temperatura, della ventilazione, dell’umidità.

Nei casi di ambienti dove sono stati o passati persone affette da coronavirus la sanificazione deve avvenire con prodotti virucidi, in grado di uccidere un virus, ma ci sono diversi modi per far la sanificazione, che si differenziano principalmente dalle sostanze impiegate.

C’è, come sopra detto, la sanificazione con l’ozono, che grazie al suo potere ossidante permette, saturando completamente l’ambiente, di eliminare in una ventina di minuti il 99,98% dei microrganismi presenti in un ambiente e abbattere i cattivi odori. Sono le stesse imprese di pulizia a conoscere nel dettaglio le modalità di sanificazione, che possono variare in base al tipo di ambiente, ma generalmente avviene tramite nebulizzazione.

Nel caso di superfici, come banconi di un negozio o scrivanie di uffici in aziende, vetri e simili, dove possono mettere le mani più persone, è meglio strofinare con prodotti adatti piuttosto che la nebulizzazione.

Oltre all’ozono, per la sanificazione si possono usare anche altri prodotti come ipoclorito di sodio, etanolo o perossido di idrogeno.

Ultime Notizie