Rimini, cancellate falsa recensione su TripAdvisor. Albergo vince. Ma boom giudizi non veri, come scoprirli

Un albergatore di Rimini non solo ha fatto valere le sue ragioni nei confronti di TripAdvisor, ma adesso è pronto a chiedere anche i danni d'immagine.

Rimini, cancellate falsa recensione su T

Sconfigge TripAdvisor e chiede i danni


Ha tutte le ragioni per esultare perché non è mica così semplice riuscire a convincere TripAdvisor a cancellare una recensione. Ma, si badi bene, non si tratta di eliminare quelle negative perché il diritto alla critica esiste, anche se alcune volte viene esercitato in modo discutibile. Il problema è piuttosto di far sparire le recensione false, quelle di un cliente che non è mai stato in un ristorante o non ha mai alloggiato in un albergo. Le ragioni di questo comportamento possono essere tanto: concorrenza, ma anche invidia e antipatia. Tuttavia l'albergatore di Rimini Marcello De Sanctis non solo ha fatto valere le sue ragioni nei confronti di TripAdvisor, ma adesso è pronto a chiedere anche i danni d'immagine.

Sconfigge TripAdvisor e chiede i danni d'immagine

Senza dubbio TripAdvisor è una piattaforma utile nella scelta di un ristorante dove mangiare, di un parco da visitare con i bambini o di un hotel in cui dormire, ma rimane il problema della facilità con cui inserire false recensioni, siano esse di segno positivo o negativo. Ecco allora che la vittoria del titolare del Princier Fine Resort & SPA di Viserba, frazione di Rimini, che ha costretto il portale a cancellare una recensione negativa contro la sua struttura a quattro stelle, scritta da un presunto cliente francese che non vi aveva mai soggiornato, rappresenta un importante precedente. Il problema principale è stato in realtà riusciere a parlare con qualcuno perché tra "call center esteri, operatori che rispondevano secondo formulari preconfezionati, formalismi" sembrava di avere a che fare con il nulla.

E ulteriori storie, la prima

La prima storia è quella di una pizzaria di Forlì, Paperoga, che il famoso sito di recensione indica come chiusa ormai da tre mesi, mentre in realtà come spiega il suo titolare, Gianni Ciccotelli, è aperta, apertissima e che per questo è convinto di perdere tanti clienti che quando consultano il sito, vedono la dicitura vicino al suo ristoranteò-pizzeria come chiuso, quando, invece, è da ben 11 anni che la sua attività va avanti.
Non sono servite email e telefonate, Tripadvisor ha spiegato che per risolvere il problema e indicare che la piazzeria è aperta occorre che si realizzi un sito web o una pagina su Facebook, attività che non interessano per nulla il titolare che ha anche sottolineato che ci sono tanti altri locali almeno una ventina che senza uno di questi due requisiti, rimangono, comunque, aperti su Tripadvisor, nella stessa sua città gli esempi sono molteplici.
E alla domanda di cancellare completamente da Tripadvisor stesso il suo locale, la risposta è stata ancora negativa. A questo punto, la piazzeria Gatone si è affidato ad un avvocato e auspica anche una class action di altri ristoratori nelle sue stesse condizioni

La seconda

In questo altro caso, invece, la friggitoria era aperta e conduceva la sua attività, ma a quanto pare non in maniera diligente soprattuttoin relazione alla quantià dei cibi e degli alimenti dati ai clienti, tra cui anche tanto pesce. Ci troviamo a Pescara e i tanti commenti negativi visti proprio su Tripadvisor hanno attirato l'attenzione da parte dei Nas che sono intervenuti e avendo trovato molto pesce senza certificati di provenienza e sembra scarse condizioni igieniche sonos tate constatate dall'Asl, i carabnieri hanno deciso di mettere i sigilli al locale che tra l'altro non era neppure in regola. Il nome non è stato acora fatto.

E un trucco....

E per concludere la vicenda non di un locale, ma che sempre fa riferimento a Tridadvisor e quella mania di recensire e comentare un pò tutto quella che si prova e si può fare in una vacanza. E su Tripadvisor vi è oersino una classifica tra cui gli otto recensori migliori e più assidui spicca Gialuca Moreschi, un nome da ricordare se si vuole sapere se un ristorante o un albergo sono buoni, ma anche per chiedere cosa andare a visitare in una determinata zona o città. Gianluca, fa l'informatico di prodotti medico-scientifici, e la sua attività lo porta in giro per l'Italia e tutto quello che pensa possa essere più o meno apprezzato da altre persone lo recensisce dai ristoranti ai cimiteri militari. E non disdegna nessun ristorante, dalle trattorie a ai posti stellati che riesce, come lui stesso spiega, a frequentare soprattutto quando mangia a pranzo, dove i prezzi sono molto, molto più abbordabili.