Telefonate pubblicitarie indesiderate come opporsi con nuove regole registro opposizioni telemarketing

Via libera al registro opposizioni contro le telefonate pubblicitarie indesiderate: cosa prevede la novità e cosa implica

Telefonate pubblicitarie indesiderate co

Telefonate pubblicitarie indesiderate opporsi nuove regole

Come contrastare ed evitare le telefonate pubblicitarie indesiderate? Stando a quanto riportano le ultime notizie, secondo quanto stabilito dal Garante della Privacy, è possibile procedere all'aggiornamento dei registri contro le telefonate pubblicitarie indesiderate. Cosa significa e cosa cambia?

Telefonate pubblicitarie indesiderate: nuove regole

Il Garante della Privacy ha dato il via libera alla proposta avanzata dal Ministero dello Sviluppo Economico per il reset dei registri contro le telefonate pubblicitarie indesiderate spiegando che per gli utenti che si decidono di iscriversi al nuovo registro delle opposizioni è automaticamente previsto reset dei consensi dati in precedenza e così gli utenti che non vogliono essere disturbati da operatori che effettuano telemarketing telefonico potranno rifiutare di ricevere le telefonate pubblicitarie.

Il nuovo provvedimento è ancora in fase di studio anche se, come sottolineato dallo stesso Garante, si tratta di un sistema di difficile esecuzione pratica perchè alcune aziende gestiscono diverse categorie di prodotti. Le nuove regole per il registro pubblico opposizioni prevedono che la tutela delle persone sia concretamente effettiva.

Telemarketing: cosa prevede registro opposizioni

Secondo quanto previsto dal Garante per la Privacy, il registro per le opposizioni prevede la possibilità per gli utenti di iscriversi se non hanno alcuna intenzione di ricevere offerte promozionali né sul telefono fisso e sul cellulare, né tramite posta cartacea, e prevede anche la possibilità di iscrivere anche i numeri di telefonia mobile, i numeri riservati o non presenti negli elenchi telefonici pubblici.

Questa procedura impedisce alle aziende che fanno pubblicità di contattare telefonicamente o tramite posta chi ha deciso di non essere disturbato. L'iscrizione al registro delle opposizioni implica, infatti, automaticamente la non disponibilità a qualsiasi tipo di trattamento dei propri dati a fini promozionali, e prevede anche la revoca dei consensi resi precedentemente.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il