Truffa online con falsi bonifici Poste Italiane dopo nuove frodi postepay. Come difendersi

L'ultima truffa in ordine cronologico ordita ai clienti di Poste Italiane avviene proprio tramite la promessa di bonifici (ovviamente falsi) inviati sul conto corrente delle vittime potenziali

Truffa online con falsi bonifici Poste I

La truffa corre sull'email. I clienti di Poste Italiane dovranno fare attenzione ai messaggi di posta elettronica


Certo che ai truffatori la fantasia non manca. Ce ne vuole parecchia infatti per architettare ad intervalli regolari una nuova truffa che riguardi i clienti di Poste Italiane. Che anche in questo caso devono stare molto attenti a non cadere in un tranello che potrebbe avere ripercussioni molto pesanti sul proprio conto. Questa volta la truffa è stata portata architettata tramite falsi bonifici sul conto corrente.

La trappola, ancora una volta, viene diffusa attraverso email inviate a ignari destinatari che corrono il rischio di trasformarsi essi stessi nell’ultimo anello di questa perversa catena. Se le mail non finiscono nella posta indesiderata (spam) risolvendo alla radice il problema, come ci si può proteggere dal rischio di vedersi svuotato il proprio conto corrente alle Poste?

Poste Italiane truffa tramite falsi bonifici conto corrente

Oltre alla fantasia questi malintenzionati sono anche dotati di grandi capacità di entrare in empatia con le vittime, andando a toccare le corde che possono scatenare le reazioni volute. E ovviamente, cosa di meglio di un bonifico pervenuto direttamente sul proprio conto corrente, per stanare le persone anche quelle più prudenti? La truffa ordita ai clienti di Poste Italiane avviene proprio tramite la promessa di bonifici (ovviamente falsi) inviati sul conto corrente delle vittime potenziali. Il contenuto della mail incriminata contiene l’invito al destinatario di cliccare su un apposito bottone per ricevere il bonifico a causa di un errore nella compilazione dei dati personali. Ecco il nocciolo della questione.

Seguendo queste istruzioni il percorso vi porterà su una nuova pagina dove dovranno essere inseriti i propri dati personali. Facendo pienamente il gioco dei truffatori che a quel punto non impiegheranno molto a svuotare il conto corrente della vittima. E a quel punto non ci sarà niente più da fare. Per proteggersi è necessario sapere che per prima cosa Poste Italiane non è solita mandare mail per questioni del genere. Quindi è sempre bene diffidare o chiamare il proprio ufficio postale di riferimento prima di compiere ogni tipo di operazione online.

Poi è importante leggere anche il messaggio che viene scritto in un improbabile italiano, difficilmente farina del sacco di un impiegato che lavora alle Poste Italiane. Infine valutare anche il carattere di urgenza, che deve far scattare l’allarme subito. Il consiglio dunque è quello di cancellare immediatamente questo tipo di comunicazione e segnalare a Poste Italiane l’arrivo della mail e il tentativo di truffa.