Il Padre Nostro secondo Papa Francesco ospite straordinario su Tv2000

Il Padre Nostro commentato da Papa Francesco ospite di don Marco Pozza: un nuovo faro da seguire e spiegazioni in chiave attuale

Il Padre Nostro secondo Papa Francesco o

Padre Nostro secondo Papa Francesco ospite Tv2000


Il Padre Nostro secondo Papa Francesco: ospite di Tv2000, intervistato da don Marco Pozza, cappellano del carcere di Padova, nel corso di una trasmissione in otto puntate di confronto sul Padre Nostro con personaggi della cultura e dello spettacolo, commentando l’incipit della preghiera, Papa Francesco ha detto che nonostante diciamo di essere cristiani, di avere un padre, viviamo come persone che non credono né in Dio, né nell’uomo, senza fede e viviamo anche facendo del male, viviamo non nell’amore, ma nell’odio, nella competizione, nelle guerre. Il commento al Padre Nostro da parte di Papa Francesco è diventato anche un libro, co-edito dalla Rizzoli e dalla Libreria Editrice Vaticana, in uscita a novembre, Un libro del Papa, con una introduzione del Papa.

Papa Francesco ospite straordinario su Tv2000 e commento sul Padre Nostro

Papa Francesco prosegue nel commentare la preghiera, riflettendo sul significato di ‘Sia santificato il tuo Nome’ chiedendosi, però, se al giorno d’oggi e vedendo quanto accade nel mondo, Dio sia santificato nei cristiani che lottano per il potere, o nella vita di quelli che assoldano un sicario per liberarsi di un nemico, o nella vita di chi non si prende cura dei propri figli. Proprio i virtù di queste osservazioni, per Papa Francesco c’è bisogno di coraggio per pregare il Padre Nostro, invitando tutti a pensare che Dio è davvero il Padre che  accompagna e perdona. Anche se lo stesso Papa Francesco è ben consapevole del fatto che credere comporti un grande rischio.

E va avanti commentando le frasi ‘Dacci oggi il nostro pane quotidiano’, sottolineando come il pane sia simbolo dell’umanità, simbolo dell’amore di Dio che dà da mangiare, e ‘Liberaci dal male’, sottolineando come Dio perdoni tutto, altrimenti, spiega, il mondo non esisterebbe’. Un commento al Padre Nostro, dunque, in chiave decisamente ‘moderna’, alla luce del mondo in cui oggi viviamo e che spesso non porta le persone buone di cuore a far vincere il bene sul male.

Il programma di don Marco Pozza e confronti con illustri personaggi

Dal 25 ottobre, tutti i mercoledì, don Marco Pozza condurrà il programma, nato dalla collaborazione tra la Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede e Tv2000, in otto puntate, durante le quali don Marco incontrerà , oltre Papa Francesco, noti personaggi laici del mondo della cultura e dello spettacolo come Pif, Silvia Avallone, Maria Grazia Cucinotta, Simone Moro e Tamara Lunger, Erri De Luca, Carlo Petrini, Flavio Insinna, Umberto Galimberti. Il direttore di Tv2000, Paolo Ruffini, ha spiegato che l’idea di fare un programma sul Padre Nostro, sulla preghiera con la quale Gesù ha risposto ai discepoli che gli chiedevano insegnaci a pregare, cercare di restituire a quelle parole il loro valore originale, provandoci quanto meno attraverso la televisione, è sembrato molto rischioso quanto importante e affascinante e le parole del Papa hanno rappresentato una sorta di nuovo faro da seguire.