Netflix: come avere l'abbonamento quasi gratis con un trucco

di Luigi Mannini pubblicato il
Netflix: come avere l'abbonamento quasi

Esiste un trucco per risparmiare sull'abbonamento Netflix

È possibile prendere confidenza con i servizi della piattaforma usufruendo di un mese gratuito che consentirà una valutazione del cliente per decidere se passare all’abbonamento oppure rinunciare

L’avvento di Netflix ha modificato il modo di intendere l’intrattenimento. La celebre piattaforma, che è diventata operativa anche in Italia dall’ottobre 2015, infatti, ha inaugurato la possibilità di allestire un palinsesto cucito sulle esigenze di ciascuno grazie alla disponibilità di una vasta gamma di serie tv, film e documentari. È possibile prendere confidenza con i servizi della piattaforma usufruendo di un mese gratuito che consentirà una valutazione sufficiente al cliente per decidere se passare all’abbonamento oppure rinunciare.

Gli utenti potranno scegliere tra tre tipologie di abbonamento differenti, con importi differenti a seconda del servizio offerto. Si parte quindi da un utente e senza alcun HD per 7.99 euro al mese, poi HD e 2 utenti a 10.99 euro al mese per finire a quattro utenti e UltraHD per un totale di 13.99 euro al mese. Ma pochi sanno che è possibile evitare di sostenere questi costi. Ecco qualche suggerimento che permetterà di capire meglio come avere l’abbonamento gratis con un trucco.

Come avere l'abbonamento a Netflix gratis

Sono molti, tra quelli che amano le serie tv e che per questo preferiscono questo tipo di piattaforma, che si chiedono se è possibile, e in tal caso anche come, avere l’abbonamento a Netflix gratis. In effetti la possibilità esiste, ed è pienamente legale. Basta conoscere le giuste indicazioni che in questo caso hanno un nome ben preciso: TogetherPrice. Anche questa è una piattaforma online che ha come obiettivo quello di permettere la condivisione di alcuni servizi offerti in abbonamento tra utenti diversi. In pratica questo è possibile per esempio con Office 365, Google Music, Spotify, grazie alla possibilità di avvalersi di un sistema Trust. Un modo per sapere se la persona con cui si ha intenzione di mettere in piedi questa condivisione dell’abbonamento sia affidabile oppure uno su cui è meglio non fare affidamento.

Il funzionamento di questa piattaforma è molto semplice. Si può decidere di condividere l’abbonamento di un’altra persona sconosciuta che ha offerto la possibilità di metterla in condivisione, oppure acquistare l’abbonamento e decidere poi di metterlo in condivisione con altre persone. Sia nell’uno che nell’altro caso, sarà necessario registrarvi alla piattaforma e scegliere l’abbonamento, dopodiché compariranno tanti slot quante sono le utenze richieste. Ogni slot verrà occupato da un utente interessato che verserà la sua quota corrispondente.

Abbonamento con un trucco

Questa possibilità, disponibile per chi ha deciso di sottoscrivere un abbonamento a Netflix, consente dunque di beneficiare, in maniera del tutto legale di risparmiare con un trucco. L’unico neo, se così si può considerare, è che gli importi versati dagli utenti non sono poi riscattabili di norma prima di venticinque giorni come forma di tutela verso l’utente nel caso ci fossero problemi o contestazioni nel servizio. Dopo questi giorni sarà possibile trasferire tutto sul conto corrente o sulla carta. Netflix è un servizio concesso in abbonamento con costi non certo proibitivi. Fino a qualche tempo fa un mese costava 11.99 euro al mese.

Questo significa che, grazie alla metodica che abbiamo appena provato ad illustrare, consentiva di pagare il servizio UltraHD 2.99 euro al mese invece di 3.50. Poi il costo dell’abbonamento è stato ritoccato verso l’alto, ma questo non ha influito sulla possibilità di risparmiare. TogetherPrice, dunque, rappresenta una novità molto importante per gli utenti, che potranno usufruire dunque di vantaggi e condivisioni restando pienamente nell’alveo legale.