Ryanair trenta voli cancellati a causo dello sciopero di domani

A chiudere il cerchio dei disagi si registra lo sciopero nella giornata di oggi dei controllori di volo di Germania, Portogallo e Regno Unito.

Ryanair trenta voli cancellati a causo d

Cosa fare in caso di annullamento


Tutto confermato: Ryanair ha cancellato trenta voli nella giornata di domani. Lo stop prende le mosse dallo sciopero dei piloti in Irlanda. A essere coinvolti sono infatti le partenze tra l'Irlanda e il Regno Unito con conseguenze per i passeggeri di questi due Paesi. Prosegue insomma nel peggiore dei modi la stagione estiva della compagnia area low cost, ben sapendo che un'altra astensione dal lavoro è in programma fra due settimane. Ryanair rende comunque noto che a incrociare le braccia sarà il 27% dei piloti e che i voli annullati rappresentano solo una minima parte delle partenze in programma ovvero 30 su 290. Alla base dello sciopero ci sono contrasti su alcune questioni chiave, come 'anzianità di pilotaggio, le ferie annuali e i trasferimenti da una base all'altra.

A chiudere il cerchio dei disagi si registra lo sciopero nella giornata di oggi dei controllori di volo di Germania, Portogallo e Regno Unito. Gli ultimi aggiornamenti riferiti da Ryanair riferiscono di ritardi al 21% dei voli decollati con la promessa di impegnarsi a limitare l'impatto di questa astensione dal lavoro per i voli della giornata. E a proposito dei 30 voli cancellati, la compagnia irlandese sottolinea come il sindacato avrebbe respinto 21 inviti a negoziare l'offerta della compagnia.

Cosa fare in caso di annullamento

Il tutto ricordando che, in base al regolamento dell'Unione europea, i passeggeri hanno diritto all'assistenza a terra per i ritardi rispetto all'orario previsto per il decollo. Più nel dettaglio, il diritto scatta dopo 2 ore per i voli intracomunitari fino ai 1.500 km, tre ore per quelli superiori ai 1.500 km; 2 ore per i voli internazionali fino ai 1.500 km, 3 ore tra i 1.500 e i 3.500 km, e 4 ore per quelli superiori ai 1.500 km. Ma se il ritardo diventa di 5 ore il passeggero può rinunciare al volo senza pagare penali. Per assistenza a terra significa alloggio gratuito in hotel se sono necessari pernottamenti, trasferimento dall'aeroporto alla sistemazione, due chiamate telefoniche.