Spritz Aperol, è la bevanda dell'estate a New York. Ecco come ha conquistato l'America

Sono allora molto interessanti le espressioni utilizzate dal New York Times per descrivere lo spritz. Anche se in alcuni locali viene servito alla spina.

Spritz Aperol, è la bevanda dell'est

New York Times celebra lo spritz


C'è sempre un po' di orgoglio nazionale quando si apprende che i prodotti italiani siano apprezzati all'estero. Ed è così anche adesso con la celebrazione dello Spritz Aperol da parte del New York Times. Sembra che al di là dell'oceano e soprattutto nella città della Grande mela sia scoppiata una vera e propria mania per il drink che dal Veneto (da Padova per l'esattezza) ha già conquistato tutti gli italiani nell'ora dell'aperitivo. E per descrivere lo spritz, il quotidiano a stelle e strisce utilizza un'espressione che ben descrive l'attitudine italiana ovvero quella del sole nel bicchieri. E così basta poco per scoprire come nelle foto e nei selfie di giovani e meno giovani di New York faccia la sua comparsa l'ormai famoso drink.

Così il New York Times celebra lo spritz

Sono allora molto interessanti le espressioni utilizzate dal New York Times per descrivere lo spritz. Da una parte fa presente come sia colorato e, al contempo, frizzante, ed essendo super-popolare in Italia, deve essere per forza buono. Dall'altra rileva che negli ultimi cinque anni, Aperol è diventato il liquore base preferito per molti bartender newyorkesi e lo spritz si trova nei menu dei locali di tutta la città. E che sono tutti d'accordo nell'affermare che si candida a essere la bevanda dell'estate. E ancora: lo spritz è leggero e fresco e si può bere tutta la notte. Infine, rileva il quotidiano, da un lato, gli americani stanno iniziando ad apprezzare i gusti più amari, dall'altro vogliono bevande a basso contenuto alcolico.

Il New York Times racconta che al Caffe Dante del Greenwich Village lo spritz viene servito alla spina, proprio come la birra. Noi italiani avremmo di certo da ridire rispetto a questa soluzione, ma è pur vero che il bere made in Italy, per quanto stia diventando un vero e proprio trend negli Stati Uniti, non si può che gustare proprio in Italia. Lo scorso anno la bevanda più alla moda nella grande metropoli statunitense era il vino rosé, adesso scalzata dall'aperitivo arancione.

Ultime Notizie