Amazon Italia nel 2018 assume con 1700 posti di lavoro e investe 1.6 miliardi

Volontà di innovare attraverso la ricerca e lo sviluppo in particolare negli ambiti del machine learning e della robotica sia in Europa che qui in Italia

Amazon Italia nel 2018 assume con 1700 p

Amazon e l'Italia: investimenti e assunzioni


Entro fine 2018 Amazon assumerà 1700 persone per arrivare ad un organico di circa 5.000 dipendenti in Italia. E' non bisogna pensare solo al lavoro dentro ai magazzini, ma le posizioni aperte sono tantissime in tutta Italia dal Nord, al Centro alla Sardegna.

Nonostante le continue polemiche sul rapporto tra Amazon e i lavoratori e andando al di là delle valutazioni di merito ovvero se siano reali o pretestuose, resta il dato di fatto che la società di ecommerce decide di puntare ancora sull'Italia. E lo fa con un maxi piano di investimenti e assunzioni. Sono infatti 1.700 quelle che il management invita a mettere in conto. La numero uno di Italia e Spagna, Mariangela Marseglia, ha rivelato la volontà del gruppo che fa riferimento a Jeff Bezos di spendere 800 milioni di euro in logistica e centri di ricerca. Questo maxi stanziamento di risorse porterà appunto alla necessità di far entrare nei ranghi 1.700 nuove forze fresche.

Amazon punta sull'Italia tra investimenti e assunzioni

È ancora presto per delineare i profili ricercati ovvero i luoghi di lavoro. Tuttavia è lecito credere che possa essere richieste nuove figure nei nuovi centri di distribuzione a Passo Corese (RI) e a Vercelli così come nello storico centro di distribuzione Amazon a Castel San Giovanni (PC), nel Customer Service di Cagliari, nel Centro di Sviluppo di Torino e nella nuova sede direzionale a Milano. Come argomentato dalla country manager di Amazon.it e Amazon.es, la volontà della societàà è continuare a investire in Italia per migliorare i servizi offerti ai clienti e per portare innovazione in Europa e in Italia attraverso la ricerca e lo sviluppo in particolare negli ambiti del machine learning e della robotica.

I numeri messi in mostra dalla multinazionale statunitense sono allora di primissimo piano perché Amazon prevede di far crescere il numero dei dipendenti a tempo indeterminato da 3.500 a oltre 5.200 entro la fine dell'anno. E crescerà fino a 600 il numero dei dipendenti basati nella sede direzionale di Milano. Tanto per avere un confronto della differenza tra la realtà di Amazon (in Italia) e quella degli altri big del settore, basti vedere il numero dei dipendenti previsti alla fine di questo 2018. Se Amazon ne impiega 5.200, alle sue spalle si colloca Apple con 1.624 lavoratori. Ecco quindi uno dopo l'altro Microsoft con 850, Google con 300 e Facebook con circa 30.

Amazon e i suoi utenti vittime di truffatori

Le truffe su Amazon sono presenti su Amazon Marketplace, ovvero la sezione in cui un venditore esterno può mettere in vendita i suoi prodotti pagando, qualora venda la sua merce, una commissione ad Amazon.

Bisogna quindi fare molta attenzione ad alcuni aspetti. Capire quali sono i prodotti venduti da Amazon e quelli venduti dal Marketplace. Valutare bene il prezzo che se è troppo basso deve far riflettere, soprattutto quando si tratta di beni costosi. Altra possibile truffa è quella di acquistare merce da siti che non siano Amazon. In questo caso la difesa più efficace è sempre l’attenzione. Bisogna assicurarsi di visitare le pagine ufficiali del colosso americano.

La truffa di Amazon su WhatsApp

Come tutti i grandi player, anche Amazon è oggetto suo malgrado di due truffe sia in email che su Whatsapp. In questo ultimo caso arriva un messaggio dove domina un logo del colosso ecommerce e mille euro di buoni sconti che si è vinto. Basta solo cliccare sul link e lasciare i propri dati.
Nel primo caso si avvisi di un blocco di un pacco inviato da Amazon con Dhl che sembra essersi perso o in ritado e che si richiede una conferma dei dati del ricevente. Inutile dire che ci si trova dinanzi all'ennesimo tentativo di frode online

Puoi Approfondire
Ultime Notizie