Congedo paternitÓ 2020 a chi spetta, quanti giorni, come fare domanda

di Marianna Quatraro pubblicato il
Congedo paternitÓ 2020 a chi spetta, qua

Congedo paternita 2020 quanti giorni fare domanda

Aumentano da cinque a sette i giorni di congedo di paternitÓ dal 2020: a chi spetta e quando e regole per fare domanda Inps

Il congedo di paternità per i papà dopo la nascita di un figlio è un congedo obbligatorio per i papà lavoratori dipendenti e prevede un periodo di astensione obbligatorio fruibile dal papà lavoratore dipendente, anche di figli adottivi e affidatari, entro e non oltre il quinto mese di vita del figlio. Vediamo quali sono le regole per avere il congedo di paternità 2020 e cosa cambia.

Congedo paternità 2020 a chi spetta

Il congedo di paternità 2020 spetta a tutti i lavoratori dipendenti e ne possono usufruire entro il quinto mese di vita dalla nascita o dall’adozione e affidamento. Il papà che usufruisce del congedo per la nascita del figlio ha diritto a percepire l’interno stipendio mensile previsto da contratto nei suoi giorni di assenza.

Per i giorni di congedo di paternità 2020 obbligatorio e facoltativo è, infatti, previsto il pagamento di un’indennità giornaliera a carico dell’Inps pari al 100% della retribuzione percepita.

Congedo paternità 2020 quanti giorni

Nel 2020, stando a quanto approvato dalla nuova Legge di Bilancio, aumentano i giorni di congedo di paternità obbligatorio: il tempo di astensione dal lavoro per i papà che hanno un figlio si allunga rispetto all’anno scorso e i giorni passano da 5 a 7, più la possibilità di astenersi un giorno in più dal lavoro, in sostituzione della madre lavoratrice.

Congedo paternità 2020 come fare domanda

Per fare domanda di congedo di paternità 2020, i neo papà devono presentare domanda in via telematica direttamente all’Inps tramite servizio dedicato e accedendo con il proprio Pin Inps. O possono optare anche per le seguenti modalità:

  • contattare il numero verde Inps center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • rivolgersi a patronato e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Se il pagamento de congedo di paternità al papà avviene a conguaglio, per poter usufruire dei giorni di congedo il papà lavoratore dipendente deve comunicare in forma scritta le date di fruizione al datore di lavoro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: