Congedo straordinario genitori con figli, istruzioni INPS per coronavirus

di Marianna Quatraro pubblicato il
Congedo straordinario genitori con figli

Congedo straordinario genitori figli istruzioni INPS coronavirus

Al via possibilità di presentazione domanda per congedo straordinario per genitori per emergenza coronavirus: come fare e quando a datore di Lavoro o Inps

Tra le misure del primo Decreto Cura Italia varato dal governo Conte il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, aveva annunciato l'estensione del congedo parentale per i genitori costretti a rimanere a casa dal lavoro con i propri figli a causa della chiusura di tutte le scuola di ogni ordine e grado. Le informazioni su funzionamento e regole del congedo parentale straordinario sono state illustrate già qualche giorno fa ma mancano le indicazioni ufficiali da parte dell'Inps su modalità e tempi di richiesta del congedo.

Ora l'Inps ha fornito i chiarimenti relativi al nuovo congedo parentale straordinario esteso a causa dell'emergenza coronavirus.

Congedo straordinario genitori con figli per coronavirus istruzioni ufficiali INPS

Stando a quanto comunicato dall’Inps, i lavoratori dipendenti possono già presentare la domanda di congedo parentale straordinario previsto dal decreto per contrastare il Coronavirus, mentre per autonomi e iscritti alla gestione separata, la domanda ufficiale per usufruire del congedo parentale straordinario possibile per l’emergenza coronavirus si potrà inoltrare solo dalla fine del mese di marzo.

Inoltre, i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni dell’Inps con figli minori di 1 anno possono fare domanda all’Inps utilizzando la procedura di domanda di congedo parentale già in uso, mentre se si tratta di genitori con figli di età superiore ai 12 anni con disabilità grave dovranno presentare apposita domanda dalla fine del mese marzo.

L’Inps ha precisato che i genitori che hanno già presentato domanda per il congedo parentale e, alla data del 5 marzo, hanno già in corso il congedo parentale ordinario non devono presentare una nuova domanda perché i giorni di congedo parentale saranno convertiti d’ufficio dall'Inps.

Inoltre, lo stesso Inps ha specificato che i genitori con figli di età compresa tra i 12 e i 16 anni devono presentare domanda di congedo parentale Covid-19 solo al proprio datore di lavoro e non all’Inps. Avendo la misura effetto retroattivo, la domanda all’Inps, può avere effetto retroattivo, se l’inizio della fruizione del congedo parentale è precedente alla presentazione della stessa domanda, al massimo dal 5 marzo.

I genitori di figli disabili di età maggiore di 12 anni, che non abbiano in corso di fruizione un prolungamento del congedo parentale, possono usufruire del congedo parentale esteso per emergenza coronavirus presentando apposita domanda e se la fruizione è precedente alla data della stessa domanda possono farla anche con data retroattiva, al massimo dal 5 marzo 2020.

Anche in questo caso l’apposita procedura per la presentazione delle domande sarà disponibile entro la fine del mese di marzo, al termine degli adeguamenti.

Congedo parentale genitori figli coronavirus cosa prevede

Il congedo parentale straordinario per coronavirus esteso fio a 15 giorni spetta a:

  • lavoratori dipendenti privati;
  • lavoratori dipendenti pubblici (che non devono presentare domanda all'Inps ma alla pubblica amministrazione presso cui lavorano);
  • lavoratori iscritti in via esclusiva alla Gestione separata Inps;
  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni Inps.

Il congedo per genitori straordinario per l’emergenza coronavirus spetta per figli fino ai 12 anni di età mentre non è previsti alcun limite di età nel caso di handicap grave. Per quanto riguarda la retribuzione del congedi parentali straordinari, la retribuzione prevista è del 50%.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Puoi Approfondire