Infortuni sul lavoro e minorenni in Italia, verità taciute e numeri impressionanti

Proprio sono impiegati in piccole imprese familiari dei settori dell'artigianato e dell'agricoltura, spesso sono sottovalutati i problemi ai quali sono esposti.

Infortuni sul lavoro e minorenni in Ital

50.000 denunce infortunio lavoro riguardano minori

Se non è un dramma poco ci manca perché, dati alla mano, più di 50.000 denunce di infortunio sul lavoro riguardano minori di 15 anni. E, si badi bene, si fa riferimento all'Italia. C'è allora un'emergenza occupazionale, ma evidentemente anche sociale. Perché, come era stato fatto notare nella Giornata internazionale della sicurezza sul lavoro, l'attenzione sulla qualità di vita dei giovanissimi italiani è poco pronunciata.

E proprio sono impiegati in piccole imprese familiari dei settori dell'artigianato e dell'agricoltura, spesso sono sottovalutati i problemi ai quali sono esposti per via della mancanza esperienza, di una formazione inesistente, di condizioni di sicurezza artigianali e dell'assenza di protezione sindacale.

E che dire della tentazione di troppi imprenditori di fare ricorso a ragazzi ancora in età scolastica per ridurre i costi della produzione?

E se proviamo a spostare la testa fuori dai confini nazionali, viene fuori che le comunità di minori stranieri più colpite da infortuni sul suolo italiano sono Albania, Marocco e Romania.

E attenzione, si tratta dei dati ufficiali, quelli per cui è stata presentata formale denuncia all'Inail. Nulla si sa del lavoro sommerso, quello nero. Ed è verosimile credere che esistano tante situazioni di evasione e mancanta denuncia che alleggeriscono le statistiche ufficiali.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il