Come funziona congedo straordinario 2020 per coronavirus per disabili gravi, malati oncologici, immunodepressi

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Come funziona congedo straordinario 2020

Coronavirus, congedo straordinario per disabili gravi

L'esecutivo ha quindi approvato misure straordinarie in materia di riduzione dell'orario di lavoro e di sostegno ai lavoratori. Attenzione aggiuntiva per chi è in difficoltà.

C'è poi chi si trova in uno stato di difficoltà ulteriore in questi giorni di emergenza di coronavirus. Si tratta di disabili gravi, malati oncologici e immunodepressi e delle persone chiamate ad assisterle.

Non è un caso che il governo abbia previsto provvedimenti ad hoc per la loro tutela in questo periodo di grande emergenza.

Tutti i dettagli sono contenuti nel decreto Cura Italia, ma non è affatto da escludere che ulteriori misure ovvero una proroga del congedo straordinario 2020 per coronavirus possa essere prorogato con un successivo decreto. Vediamo nel dettaglio

  • Coronavirus, congedo straordinario per disabili gravi, malati oncologici, immunodepressi
  • Congedo straordinario 2020, come funziona e altre misure

Coronavirus, congedo straordinario per disabili gravi, malati oncologici, immunodeppresi

C'è quindi una particolare attenzione indirizzata ai disabili gravi, agli immunodepressi, a chi è soggetto a terapie oncologiche o è alle prese con patologie che richiedono terapie salvavita, così come da certificato medico.

Per tutti loro, l'assenza dal lavoro viene equiparata al ricovero ospedaliero con congedo straordinario valido fino al 30 aprile. La misura fa il paio con l'estensione da 3 a 15 dai giorni di permessi retribuiti in base alla legge 104, prevista nei soli mesi di marzo e aprile 2020.

Destinatari di questa disposizione sono i genitori con figli con disabilità grave, parenti e affini fino al terzo grado che hanno persone in famiglia con disabilità grave. E

naturalmente i diretti interessati ovvero coloro che hanno una disabilità grave. Requisito fondamentale è il rapporto subordinato tra le parti ovvero di dipendenza tra datore a lavoratore.

Congedo straordinario 2020, come funziona e altre misure

L'esecutivo ha quindi approvato misure straordinarie in materia di riduzione dell'orario di lavoro e di sostegno ai lavoratori. In prima battuta si tratta del congedo parentale per genitori con figli fino a 12 anni.

Per loro è previsa l'indennità del 50% della retribuzione, con contribuzione previdenziale figurativa.

Ecco quindi il congedo parentale per genitori lavoratori iscritti alla gestione separata Inps, a cui è riconosciuta una indennità, per ciascuna giornata indennizzabile, pari al 5% di 1/365 del reddito individuato secondo la base di calcolo utilizzata ai fini della determinazione dell'indennità di maternità.

Introdotta una specificità per i genitori di figli disabili gravi iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale, per cui viene a cadere il limite di età.

Scatta quindi il diritto all'astensione dal lavoro per genitori dipendenti del settore privato con figli tra 12 e 16 anni, purché che non ci siano altri genitori che fruiscono di sostegno al reddito o con diritto ad astensione dal lavoro.

Come sottolineato nel decreto Cura Italia, non è prevista alcuna indennità o contribuzione figurativa, ma diritto alla conservazione del posto di lavoro.

Infine, il governo ha previsto anche un'alternativa al congedo straordinario: la possibilità durante il periodo di emergenza coronavirus di fruire del bonus per l'acquisto di baby-sitting fino al limite di 600 euro complessivi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie