Legge 104, tutte le agevolazioni e chi può fare richiesta. Lista e regole aggiornate

Permessi 2019, congedo straordinario, scelta della sede di lavoro, rifiuto del trasferimento, rifiuto del lavoro notturno, acquisto auto, bonus bollette luce.

Legge 104, tutte le agevolazioni e chi p

Legge 104 e permessi, le agevolazioni 2019

La legge 104, quella che disciplina i diritti dei disabili, prevede una lunga serie di agevolazioni sia per la persona direttamente interessata e sia per i familiari. Le regole 2019 aggiornate hanno allargato i campi di applicazione, finendo per comprender permessi, congedo straordinario, scelta della sede di lavoro, rifiuto del trasferimento, rifiuto del lavoro notturno, acquisto dell'auto, assistenza e spese mediche, bonus bollette luce, acquisto di mezzi tecnici e informatici, abbattimento di barriere architettoniche.

In premessa occorre precisare che per il Ministero della Salute i disabili sono coloro che si trovano in una situazione di handicap grave prevista che si ha quando la minorazione fisica, psichica o sensoriale abbia ridotto l'autonomia personale, correlata all'età, in modo da rendere necessario un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione. La condizione di handicap grave deve essere certificata con verbale dalla Commissione per l'accertamento dell'handicap.

Legge 104 e permessi, le agevolazioni 2019

Quello dei permessi legge 104 dal lavoro è una delle maggiori conquiste normative in Italia, nel 2019 concessi a lavoratori dipendenti maggiorenni portatori di handicap grave, lavoratori dipendenti genitori del disabile, coniuge (anche di fatto), convivente, parenti e affini fino al secondo grado del disabile. Se il lavoratore disabile ha diritto a 2 ore quotidiane o 3 giorni al mese continuativi o frazionati, a tutti gli altri spettano 3 giorni al mese.

Le possibilità si allargano nel caso dei genitori del figlio disabile perché se il piccolo non ha ancora raggiunto 3 anni, possono chiedere alternativamente il prolungamento del congedo parentale per un periodo non superiore a 3 anni oppure 2 ore di permesso giornaliero o 3 giorni al mese continuativi o frazionati. Se il figlio ha fra i 3 e i 12 anni, mamma e papà possono ottenere il prolungamento del congedo parentale o 3 giorni al mese continuativi o frazionati. Infine, per i figli di età superiore ai 12 anni, i genitori hanno diritto ai 3 giorni al mese.

Agevolazioni legge 104 sul lavoro

Sul versante lavorativo, la prima agevolazione da segnalare è il congedo retribuito per dipendenti familiari di persona gravemente disabile peri a 2 anni, anche non consecutivi, nell'arco dell'intera vita lavorativa. In seconda battuta, i lavoratori maggiorenni con disabilità in situazione di gravità hanno diritto a scegliere la sede di lavoro più vicina al domicilio. Allo stesso tempo possono rifiutarsi il trasferimento ad altra sede e di svolgere lavoro notturno.

Agevolazioni auto 2019 per disabili

Le agevolazioni 2019 per i disabili nel settore auto e moto in base alla legge 104 sono quattro:

  1. la detrazione dall'Irpef del 19% della spesa sostenuta per l'acquisto dei mezzi di locomozione dei disabili
  2. l'Iva agevolata al 4% per l'acquisto di auto con cilindrata fino a 2.000 centimetri cubici, se con motore a benzina, e fino a 2.800 centimetri cubici, se con motore diesel, nuove o usate
  3. l'esenzione dal pagamento del bollo auto
  4. il mancato versamento dell'imposta di trascrizione al Pra

Per quanto riguarda la possibilità di detrarre l'Irpef al 19%, l'agevolazione fiscale è ammessa nel caso di acquisto di autovetture destinati al trasporto fino a persone, autoveicoli destinati al trasporto di persone e di cose e capaci di contenere al massimo nove posti, compreso quello del conducente. E poi: veicoli destinati al trasporto di cose o persone in particolari condizioni e con speciali attrezzature, autocaravan adibiti al trasporto e all'alloggio fino a sette persone, motocarrozzette a tre ruote per il trasporto di persone, motoveicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone e cose, capaci di contenere al massimo quattro posti, motoveicoli per trasporto promiscuo o per trasporti specifici.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il