Moduli e documenti per richiedere cassa integrazione anticipata per coronavirus alla banca

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Moduli e documenti per richiedere cassa

oduli per anticipo cassa integrazione

Condizione fondamentale per accedere all'anticipo cassa integrazione è l'adesione da parte del proprio istituto di credito alla convenzione stipulata tra le parti.

Tra le opzioni per tamponare la crisi economica e occupazionale scatenata dalla diffusione del coronavirus c'è l'anticipo cassa integrazione.

Per via dell'indispensabilità di fare in fretta e dunque per ridurre i tempi solitamente lunghi dell'erogazione dell'assegno da parte dell'Inps, ecco che il governo ha previsto una corsia preferenziale con cui potere ottenere subito 1.400 euro.

La novità è adesso rappresentata dalla disponibilità dei moduli da scaricare, stampare, compilare e presentare alla propria banca.

Questa possibilità è il frutto della recente intesa che hanno raggiunto le organizzazioni sindacali di categoria, il mondo delle imprese e l'Abi ovvero l'Associazione bancaria italiana, Naturalmente si tratta solo dell'ultima fase di un percorso burocratico che viene avviato dall'azienda in cui si lavora, chiamata ad avviare le pratiche.

Condizione fondamentale per accedere a questo beneficio è l'adesione da parte del proprio istituto di credito alla convenzione stipulata tra le parti.

Di conseguenza è preferibile informativa in via prioritaria prima di procedere con la compilazione. Vediamo tutti i dettagli ed esattamente

  • Coronavirus, ecco i moduli per anticipo cassa integrazione
  • Anticipo cassa integrazione, documenti per la banca

Coronavirus, ecco i moduli per anticipo cassa integrazione

Sono tre i moduli messi a disposizione dell'Abi per chiedere l'anticipo cassa integrazione per via dell'emergenza coronavirus.

Punto in comune è il rapporto diretto tra il lavoratore e l'istituto di credito con il primo che non deve fare altro che inserire i dati personali richiesti e sottoscrivere che il finanziamento si estingue con l'erogazione del trattamento da parte dell'Inps ovvero secondo le modalità definite nella convenzione stessa. Si tratta della

  • domanda di concessione del trattamento ordinario di integrazione salariale con i moduli A
  • domanda di concessione del trattamento di integrazione salariale in deroga con i moduli B
  • domanda di concessione del Trattamento straordinario di integrazione salariale anche in deroga, con i moduli C

Anticipo cassa integrazione, documenti per la banca

Oltre alla presentazione dei moduli compilati, in cui indicare anche il numero del conto corrente bancario, al lavoratore è richiesta anche la presentazione della copia del documento d'identità e della copia del codice fiscale.

A cui aggiungere la dichiarazione dell'azienda di aver proceduto all'inoltro della domanda di integrazione salariale per l'emergenza Covid-19 (l'indicazione della causale è fondamentale) secondo la normativa adesso in vigore, e la lettera di impegno ad autorizzare l'Inps ad effettuare l'accredito della cassa integrazione direttamente sul conto corrente su cui è stata concessa la disponibilità dell'anticipo che, si ricorda, può arrivare fino a 1.400 euro.

Ecco quindi la copia della raccomandata andata e ritorno, la copia dell'ultima busta paga e, in caso di lavoratore straniero, del permesso di soggiorno. Infine, ai lavoratori dipendenti da azienda non associata alle parti che hanno sottoscritto la convenzione, è richiesta la dichiarazione del datore di lavoro di condividere e aderire ai principi, criteri e strumenti approvati.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Puoi Approfondire
Ultime Notizie