Concorsi pubblici 2019 per scuola, polizia e tanti altri posti lavoro decisi. Bandi attesi

Complessivamente sono in arrivo 100.000 posti tramite concorsi pubblici. Assunzioni nella scuola e nell'università, nei ministeri e nelle forze di polizia.

Concorsi pubblici 2019 per scuola, poliz

Concorsi pubblici 2019, scuola e forze polizia

Si sblocca la macchina dei concorsi pubblici e stando a quanto previsto, dal 2019 al 2021 è prevista una infornata di forze fresche in più comparti. Tanto per avere un'idea della portata, nei prossimi 5 anni sono state messe in conto migliaia di assunzioni per far fronte ai buchi di organico: 66.000 insegnanti, 33.000 tra poliziotti, vigili del fuoco e università.

Alla base della necessità di nuovi lavoratori pubblici c'è l'introduzione di quota 100 ovvero l'opzione con cui, nel rispetto di requisiti anagrafici e contributivi, ai dipendenti viene data la possibilità di ritirarsi a vita privata un po' prima rispetto alla consueta tabella di marcia. Complessivamente sono in arrivo 100.000 posti tramite concorsi pubblici, anche se per alcuni comparti della pubblica amministrazione è previsto il blocco del turn over fino al 15 novembre 2019.

Concorsi pubblici 2019, scuola e forze di polizia

Il primissimo comparto che sarà interessato dalla nuova ondata di concorsi pubblici è quello della scuola. Il governo sta andando in continuità con il recente passato e punta alla stabilizzazione dei precari. Ecco dunque che entro l'estate previsti i bandi per due concorsi che metteranno in palio 66.000 posti, i cui requisti per la partecipazione sono tutti da chiarire ma non dovrebbero essere differenti rispetto a quanto visto nelle ultime prove.

In realtà è già chiaro il fabbisogno ovvero i posti messi a concorso scuola 2019, almeno a livello nazionale. Nel concorso ordinario per infanzia e primaria 16.959 posti, in quello per le medie e superiori 48.536 posti.

Assunzioni in vista anche nel mondo delle forze di polizia. Il percorso è stato tracciato da tempo in quanto il programma di ingressi è su base triennale. Cronoprogramma alla mano, le assunzioni straordinarie tra il 2019 e il 2021 sono complessivamente 6.150. A fare la differenza sono però i dettagli ovvero la ripartizione dei posti messi a concorso: 1.943 nella Polizia di Stato, 2.135 nell'Arma dei Carabinieri, 1.133 nella Guardia di Finanza e 939 nella Polizia Penitenziaria.

E solo quest'anno sono previste 1.043 assunzioni. La macchina delle assunzioni tramite concorso si è dunque messa già in moto e gli interessati non devono fare altro che salire a bordo.

Ministero della Giustizia, nuove assunzioni

Tra i Ministeri ce n'è uno in particolare che mostrerà maggiore vivacità in termini di concorsi e assunzioni. Si tratta del dicastero della Giustizia che apre le parte della sede di Via Arenula a nuove figure. Più precisamente è arrivata la firma che autorizza il Ministero della Giustizia ad assumere fino a 3.000 impiegati che andranno a rafforzare gli uffici giudiziari. Stando a quanto previsto, le procedure concorsuali saranno organizzate su base triennale e dunque le ultime assunzioni si concluderanno nel 2021.

Segnaliamo infine il rafforzamento dei ranghi della magistratura ordinaria con 600 nuovi ingressi che però non interesseranno solo la sede centrale di Roma, ma saranno dislocalti su tutto il territorio italiano.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il