Lavoro, offerte in tutta Italia per differenti mansioni e capacità oltre Ryanair

Tra le offerte di lavoro più interessanti di questa settimana, oltre a Ryanair si segnalano quelle di Disneyland, Croce Rossa Italiana e Snam. Diversi i profili cercati.

Lavoro, offerte in tutta Italia per diff

Quali figure lavorative cercano le aziende


Vi sono differenti offerte ii lavoro in tutta Italia con aziende che ricercano figure di ogni tipo, capacità e diversi profili con o enseza esperienza tra cui oltre a quella di Ryanair, vedono Disneyland, Croce Rossa Italiana e Snam in prima fila, ma non solo ad inizio settembre.

Riprende con una certa gradualità l'offerta di lavoro da parte della aziende italiane, andando oltre a quella di Ryanair la prima che ha fatto davvero parlare molto di sè per diversi motivi. Settimana dopo settimana, con l'entrata nel mese di settembre 2017 aumenteranno le occasioni per ogni profilo ovvero per laureati e diplomati, per esperti e per chi è senza esperienza. Croce Rossa Italiana, ad esempio, ricerca diversi profili (infermieri, personale medico per docenza, fisioterapisti, logopedisti, psicologi, educatori sanitari, assistenti sociali, operatori sociali, insegnante di italiano, addetti alla segreteria, autisti soccorritori servizi ambulanza, mediatori linguistici, operatore legali), molti dei quali saranno impegnati nell'assistenza agli immigrati. L'Associazione ricerca anche tirocinanti nei settori ICT, geometra, operatore rifugiati e comunicazione, tutti iscritti al Programma Garanzia Giovani.

Snam, per la gestione e manutenzione della rete di trasporto di gas naturale, è ancora alla ricerca di una figura lavorativa con diploma tecnico, patente B, ottimo uso degli strumenti informatici e disponibilità alla mobilità nazionale. Il 7 settembre è invece il giorno dell'audizione a Roma per lavorare nel Parco divertimenti Disneyland vicino Parigi. Richieste la maggiore età e la consocenza di inglese e francese a livello parlato. Si offre un contratto a tempo determinato o indeterminato a partire dalla metà di settembre.

Gli ultimissimi concorsi pubblici

A proposito di offerte di lavoro, anche se un po' a rilento e in attesa che arrivano informazioni ufficiali e definitive sui bandi di assunzione di Inps e Agenzia delle entrate, non manca qualche concorso pubblico a cui candidarsi. Gli ultimissimi passano dal Ministero della Difesa con una doppia possibilità:

  1. il concorso per l'ammissione di Allievi Ufficiali Piloti di Complemento (AUPC) del Corpo di Stato Maggiore e del Corpo delle Capitanerie di Porto, al 17esimo e al 18esimo corso di pilotaggio aereo con obbligo di ferma di 12 anni 12 e per l'ammissione di Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (AUFP) ausiliari del ruolo normale e del ruolo speciale dei Corpi della Marina militare al 18esimo corso AUFP. La scadenza per presentare domanda è il 28 settembre 2017;
  2. l'aumento di posti del concorso, per esami, per l'ammissione al primo anno del 199esimo corso dell'Accademia militare per la formazione di base degli ufficiali dell'Arma dei carabinieri per l'anno accademico 2017-2018, indetto, tra gli altri, con decreto interdirigenziale 271/1D del 28 dicembre 2016.

Quali figure lavorative cercano le aziende in Italia

Il punto è proprio questo: ci sono alcune figure lavorative che sono maggiormente cercate rispetto ad altre dalle aziende italiane. E da qui occorre ripartire nella costruzione o nella riqualificazione di un percorso professionale. La rivoluzione digitale e gli incentivi di Industria 4.0 contribuiscono a muovere il mercato del lavoro. Secondo una rilevazione di Confartigianato tra luglio e settembre le imprese prevedono 117.560 assunzioni di personale con titoli di studio legati all'innovazione. In particolare, gli imprenditori sono a caccia di 32.570 diplomati in meccanica, meccatronica ed energia e di 13.350 diplomati in elettronica ed elettrotecnica. Alta anche la domanda, 34.940 assunzioni, per la qualifica o il diploma professionale a 4 anni in meccanica, cui si somma la richiesta di 9.840 ingegneri elettronici e 8.550 ingegneri industriali.

Ma le imprese - sottolinea Confartigianato - hanno difficoltà a trovare la manodopera necessaria. Una strada per colmare il gap tra le imprese che cercano manodopera e i giovani in cerca di lavoro è il contratto di apprendistato che tra maggio 2016 e maggio 2017 ha visto una crescita del 27,2%, pari a 258.631 apprendisti assunti. Tra le professioni più richieste e con maggiore difficoltà di reperimento vi sono

  1. gli addetti all'installazione di macchine utensili
  2. gli addetti alla gestione di macchinari a controllo numerico

Problemi anche a reperire 14.990 operai nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche e 14.430 tecnici in campo informatico, ingegneristico e della produzione (39%).

Ultime Notizie