Nespresso tra le imprese che tornano in Italia. Farà design punti vendita a Milano

Nespresso, e non solo, tra le imprese che hanno deciso di tornare nel Belpaese: il nuovo progetto del design a Milano

Nespresso tra le imprese che tornano in

Nespresso torna Italia design punti vendita Milano


Nuovo piano di delocalizzazione di Nespresso che torna in Italia. Ed è solo l’unica delle imprese che hanno deciso di tornare nel Belpaese.

Nespresso: si torna in Italia

Stando a quanto riportano le ultime notizie, Nespresso avrebbe deciso di riportare un'ottantina di collaboratori fuori dalla Svizzera, investendo a Milano in un progetto di sviluppo del retail, come precisato da Alphonse Daudrè-Vignier, portavoce di Nespresso. Secondo le ultime notizie, il piano sarebbe quello di realizzare a Milano un atelier, responsabile del design dei punti vendita del marchio svizzero del caffè in cialde, dimostrando così di avere fiducia e credere nel Belpaese, nonostante le ultime notizie di grande incertezza che interessano l’aspetto politico del nostro Paese.

Gli ottanta impiegati che dovrebbero essere spostati non saranno spostati solo in Italia ma anche in altri Paesi, come la Spagna e il Portogallo, e molti di loro saranno impiegati nel settore informatico della multinazionale. Decisamente positiva la reazione degli investitori al piano di ristrutturazione di Nestlè e cresce la curiosità di vedere quale sarà la bellezza dei nuovi punti vendita Nespresso di Milano.

Imprese che tornano in Italia: c’è anche Fastweb

Insieme al rientro di Nespresso, stando a quanto riportano le ultime notizie, anche altre imprese si preparano a tornare in Italia. Tra queste anche Fastweb che ha deciso di spostare i call center dalla Romania all’Italia, e in particolare a Cagliari e Lecce, e portando in Puglia e in Sardegna ben 220 posti di lavoro. Le ultime notizie confermano che entro il 30 settembre saranno trasferiti in Puglia e Sardegna 220 posti di lavoro, alcuni destinati a dipendenti della società già in servizio, altri assunti in loco.