Offerte di lavoro Maggio 2019: c'è l'offerta ma mancano le figure specializzate

Quali sono le figure professionali specializzate più ricercate e difficili da trovare e prospettive per il futuro: la situazione

Offerte di lavoro Maggio 2019: c'è l

Offerte lavoro Maggio 2019 mancano figure specializzate


Le offerte di lavoro non scarseggiano in questo periodo, al contrario: sono diverse le aziende che in questo mese di maggio 2019 offrono lavoro ma il problema è la mancanza di determinate figure specializzate. E molti restano ancora fuori dal mondo del lavoro proprio per mancanza di specializzazione in alcuni settori. Vediamo com’è la situazione.

Offerte di lavoro maggio 2019: mancano le figure specializzate

Stando a quanto riportano e ultime notizie, molte aziende cercano figure da impiegare introvabili. Per fare qualche esempio, in Toscana, nel distretto industriale della pelletteria di lusso, o nelle imprese tessili in Piemonte le aziende non trovano addetti specializzati. Di contro, ci sono tantissime persone, soprattutto giovani, moto istruite ma che, per il percorso di studi effettuato, non riescono a trovare lavori all’altezza, come si suol dire. E’ il caso, per esempio, dei laureati impiegati nei call center.

A delineare questa difficile situazione di reperimento di figure specializzate c’è anche la decisione della scuola da frequentare: stando alle ultime notizie, infatti, in controtendenza rispetto a qualche anno fa, sono tornate ad aumentare le iscrizioni ai licei mentre diminuiscono le iscrizioni ad istituti tecnici e professionali.

Offerte di lavoro: quali sono le figure più ricercate

Stando a quanto riportano le ultime notizie, nel 2018 le figure più ricercate sono state quelle di analisti e progettisti di software, risultate decisamente difficili nel 60,7% dei casi; quelle di elettrotecnici e tecnici programmatori, anche in tal caso risultate difficili per il 58,6% e il 56,2% dei casi. Lo scorso 2018 sono risultati difficili da reperire anche tecnici, operai e professionisti altamente specializzati soprattutto nell’industria metalmeccanica, informatica e delle telecomunicazioni.

Secondo il Rapporto Excelsior 2018 realizzato da Unioncamere con Anpal, le figure professionali specializzare più ricercate e difficili da trovare sono quelle legate al digitale e all’innovazione, settori che, insieme al settore per l’ecosostenibilità, nei prossimi anni si svilupperanno sempre più per cui serviranno sempre più figure da impiegare, motivo per il quale, secondo Unioncamere, sarà fondamentale avviare politiche attive finalizzate all’orientamento verso percorsi formativi più intensamente ricercati dalle imprese.

I settori per cui vi sono offerte di lavoro e in qui è difficile reperire le figure specializzate sono quello del commercio e dei servizi, turismo, ristorazione, logistica e sanità; commessi e camerieri, cuochi; addetti alle attività di amministrazione e back-office; insegnanti di lingue e traduttori. E nei prossimi anni serviranno sempre più medici e infermieri. Secondo le ultime notizie, serviranno anche più saldatori e tecnici elettronici, meccanici e ingegneri elettrotecnici, tecnici programmatori e ingegneri energetici e meccanici, riparatori e montatori di macchine industriali, conduttori di mezzi pesanti e camion.

Inoltre, per l’evoluzione tecnologica che sta caratterizzando il nostro tempo, in futuro ci sarà grande necessità di figure specializzate da impiegare in lavori prevalentemente basati sulle high skills, specialmente nelle aree delle Data Science, cioè analytics, predictive analytics, machine learning, artificial intelligence.

Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il