Pensioni invalidi 2019 e disabili elenco emendamenti ufficiali in Senato oggi martedì. Le novità ( in aggiornamento)

Quali sono le attese per novità emendamenti per pensioni di invalidità 2019: entro oggi martedì 19 Febbraio tutti da presentare e prossimi appuntamenti

Pensioni invalidi 2019 e disabili elenco

Pensioni invalidi disabili emendamenti attesi Senato

Aggiornamento ore 16:01: La Lega propone un pacchetto di emendamenti con delle novità per le pensioni di invalidità 2019 e disabili per modificare la pensione di cittadinanza che fa parte del reddito di cittadinanza. Per ogni componente del nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficiente un aumento dei coefficenti di 0,1 della scala di equivalenza, l'eliminazione del parametro dell'Isee, un lavoro prioritario vicino alla famiglia per chi ha un disabile nel suo nucleo familiare. E pensione di cittadinaza, ovvero aumento fino a 780 euro, per chi ha anche meno di 67 anni ma che sono disabili o ivalidi loro stessi o hanno in casa una persona anche più giovane con invalidità o disabilità. SOTTO, ulteriori dettagli

Aggiornamento ore 13:01: Sono 1570 gli emendamenti presentati oggi ufficialmente dai partiti al decreto pensioni e su questi 43 sono della Lega. Diversi sono per le pensioni per invalidi 2019 e disabili con riferimenti agli emendamenti anche per le pensioni di cittadinanza. Non si conoscono ancora i testi tranne di alcuni come quello della Lega a proposito dei disabili che afferma: La Pensione di cittadinanza può essere concessa anche nei casi in cui il componente o i componenti del nucleo familiare di età pari o superiore ai 67 anni convivano con una o più persone in condizione di disabilità grave o non autosufficienza“. 

SOTTO ULTERIORI DETTAGLI, AGGIORNAMENTI E NOVITA'

Agiornamento ore 9,01: Se vi sono degli emendamenti che hanno più possibilit di essere approvati sono quelli per le pensioni di invalidità 2019 e disabili per cui la Lega vuole assolutamente più soldi, anche per l'aumento di 280 euro promesso in campagna elettorale e per nredere dievrsa la pensione di cittadinanza, con requisiti, differenti per far salire a 780 euro le pensioni invalidi e disabili per il 2019 in maiera più facile, con requisiti e paletti non così forti. Sono queste le ultime novità per gli emendamenti delle pensio di invalidità e disabili che saranno presentati oggi martedì e che secondo le novità dell'ultima ora sono tra i più fattibili, salvo le coperture economiche, ma che la Lega nelle ultime notizie e ultimissime, vuole assolutamente trovare.
 

Tra oggi lunedì e domani martedì tutti gli emendamenti alle novità per le pensioni devono essere presentati per le discussioni e il voto in Senato. Il programma, stando a quanto riportano le ultime notizie, è quello di portare il testo in Aula il 19 febbraio in modo da chiudere la partita entro fine mese e quindi passare alla Camera. Stando a quanto riportano le ultime notizie, però, è anche possibile che tutto venga posticipato di una settimana, al 28 circa, ma si rispetterebbe comunque il tempo dei 60 giorni di iter parlamentare per la conversione del decreto in legge. Vediamo quali sono gli emendamenti attesi per le pensioni di invalidità 2019.

Pensioni invalidi 2019: emendamenti attesi in Senato

Le diverse forze politiche sono pronte a presentare diversi emendamenti e, come riportato dalle ultime notizie, alcuni riguardano l’opzione donne, altri l’ape social e miglioramenti per la novità pensioni di quota 100. Ma non solo: stando a quanto riportano le ultime notizie, infatti, si preparerebbero ad arrivare novità anche per quanto riguarda le pensioni di invalidità 2019, a partire da aumenti che sono mancati nella Manovra. Proprio per il nulla di fatto finora per invalidi e disabili, l’ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili) in audizione al Senato ha chiesto maggiori tutele per le persone con disabilità e per le loro famiglie, partendo dall’aumento delle pensioni di invalidità civile, ma anche modifiche per favorire l’erogazione a queste categorie di persone di reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza.

La FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) ha, inoltre, chiesto di estendere anche ai nuclei composti da anziani over 67 e disabili la possibilità di richiedere la pensione di cittadinanza. Stando alle ultime notizie, sarebbero questi i possibili emendamenti per le pensioni di invalidità 2019 che saranno presi in esame ai fini della conversione in legge del decreto 4/2019.

Novità pensioni emendamenti: quelli già attesi

Tra le ultime novità annunciate relative agli emendamenti alle pensioni che saranno presentati, quello messo a punto dalla Lega che prevede a la possibilità di congelare le pensioni corrisposte ai latitanti, e quello che ha intenzione di presentare il M5S per il taglio delle pensioni d’oro agli ex sindacalisti. Ulteriori emendamenti finora annunciati riguardano l’Ape sociale, per cui è stato chiesto di cancellare il vincolo che permette di accedervi solo ai disoccupati che abbiano 63 anni di età e che abbiano esaurito gli ammortizzatori sociali, considerando, come spiegato da Cesare Damiano, che di circa 80.000 domande per l’Ape sociale, oltre il 75% riguarda persone disoccupate. Altro emendamento relativo l’Ape riguarda la possibilità di rendere strutturale non solo l’ape social ma anche l’ape volontaria.

Stando alle ultime notizie, inoltre, l’esecutivo starebbe lavorando a una norma salva-esodati collegata alla cosiddetta pace contributiva. Inoltre, un altro emendamento potrebbe interessare il riscatto della laurea agevolato anche a chi ha iniziato a lavorare e versare contributi prima del 1996. Al momento la norma consente il riscatto agevolato solo a chi ha cominciato a lavorare e versare contributi dopo il ’96. Un altro emendamento sarebbe invece pronto ad aumentare la somma del Tfs subito e agevolato agli statali portandola da 30 a 40-50mila euro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: