Concorso pubblico Polizia di Stato e Polizia Penitenziaria: bando, iscrizioni, prove. Quando, come e per chi. Novità questa settimana

Attesa a giorni la pubblicazione del bando di concorso per l’accesso a Polizia di Stato e Polizia Penitenziaria: requisiti richiesti e prove

Concorso pubblico Polizia di Stato e Pol

bando concorso pubblico 2017 polizia stato penitenziaria


AGGIORNAMENTO: Il Concorso di Polizia 2017 si compone di tre prova: una scritta, una fisica e i classici test psico-fisici e attitudinali. La prova scritta prevede lo svolgimento di un questionario di ottanta domande su argomenti di cultura generale e sulle materie previste nei programmi delle scuole medie dell’obbligo, lingua straniera e competenze informatiche incluse, da completare in un'ora. Per le prove fisiche non è più richiesto il requisito dell’altezza minima. 

Anche questa settimana si chiude con poche novità per quanto riguarda i concorsi pubblici 2017 per Polizia di Stato e Polizia Penitenziaria. E’, infatti, ancora attesa la pubblicazione dei bandi di concorso ufficiale per poter partecipare ad entrambe i concorsi, tuttavia sembra che i termini di pubblicazione stiano per arrivare, considerando che stando alle ultime notizie potrebbero arrivare in questi ultimissimi giorni di febbraio o al massimo nei primi giorni di febbraio. Il concorso, sia per la Polizia di Stato sia per la Polizia Penitenziaria, sarà aperto per il 50% anche ai civili.

Concorso di Polizia 2017: requisiti e prove

Il nuovo Concorso di Polizia 2017 bandisce un concorso per 1459 posti. Sia per civili che per militari, i requisiti di partecipazioni al nuovo Concorso di Polizia 2017 richiesti prevedono:

  1. avere la cittadinanza italiana;
  2. aver compiuto il 18esimo anno di età e non aver compiuto il 30esimo anno di età;
  3. avere il diploma di scuola secondaria di primo grado o equipollente;
  4. avere pieno godimento dei diritti politici;
  5. non essere stati espulsi dalle Forze Armate o da Corpi militarmente organizzati;
  6. avere idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia;
  7. non essere stati destituiti da pubblici uffici, né dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento;
  8. non avere riportato condanne per delitti non colposi;
  9. non essere stati sottoposti a misure di prevenzione o di sicurezza.

Tre le prove previste per lo svolgimento del Concorso di Polizia 2017: prova scritta, prove fisiche e prove psico-fisici e attitudinali. La prova scritta, prevede lo svolgimento di un questionario di 80 domande su argomenti di cultura generale e sulle materie previste nei programmi delle scuole medie dell’obbligo, lingua straniera e competenze informatiche, da completare in 60 minuti. Per le prove fisiche, non è più richiesto il requisito dell’altezza minima. I candidati che supereranno le tre prove dovranno seguire sei mesi di formazione, ulteriori sei mesi come Agenti in prova e al termine di questi sei mesi di prova, i vincitori del concorso saranno nominati allievi agenti della Polizia di Stato.

Concorso per la Polizia Penitenziaria 2017: requisiti richiesti e prove

Il Concorso per la Polizia Penitenziaria 2017 bandirà, invece, 600 nuovi posti e 800 unità da assumere attingendo dalle graduatorie già esistenti. Anche il Concorso per la Polizia Penitenziara prevede  lo svolgimento della prova scritta, che verterà su argomenti di cultura generale, attinente ai programmi della scuola dell'obbligo; della prova fisica, che anche in questo caso non prevederà più il requisito di altezza minima; e test attitudinali. I requisiti richiesti per partecipare al concorso per la Polizia Penitenziaria 2017 sono gli stessi richiesti dal Concorso per la Polizia 2017.