Aspettative di vita decreto attuativo ufficiale approvato Consiglio dei Ministri oggi giovedý 17 Gennaio. Regole per il 2019

Via libera al decreto attuativo per le novitÓ per le pensioni: cosa Ŕ previsto per blocco aspettative di vita e nuove regole

Aspettative di vita decreto attuativo uf

Aspettative vita decreto ufficiale approvato regole 2019

Il decreto attuativo per le novità per le pensioni è ufficiale: via libera, dunque, dal Consiglio dei Ministri alle novità pensioni tanto attese, da quota 100 a proroga di opzione donna e ape social, al blocco delle aspettative di vita. Vediamo cosa prevedono le regole del decreto e cosa cambia per quanto riguarda le aspettative di vita.

Regole pensioni: come funziona il meccanismo delle aspettative di vita

Dal primo gennaio 2019, sono aumentati i requisiti per la pensione di vecchiaia. Per effetto dell’adeguamento dell’età pensionabile alle aspettative di vita Istat, meccanismo cu sui si basa l’attuale riforma delle pensioni, l’età per andare in pensione quest’anno è passata da 66 anni e sette mesi a 67 anni. Fermo, invece, il requisito contributivo a 20 anni. Il prossimo scatto dell’età pensionabile secondo quanto attualmente previsto e a meno di cambiamenti radicali e strutturali delle norme pensionistiche attualmente in vigore, ci sarà nel 2021. La legge Fornero prevede lo stesso adeguamento in base alle aspettative di vita anche per i requisiti della pensione anticipata.

La norma avrebbe dovuto prevede un aumento dei requisiti contributivi che sarebbero dovuti aumentare di cinque mesi, sia per uomini che per donne. E così è stato il primo gennaio: in mancanza di novità pensioni ufficialmente approvate, l’adeguamento è scattato. Tuttavia, il decreto attuativo ufficiale per le pensioni ha stabilito, come era stato del resto annunciato, il blocco delle aspettative di vita in riferimento ai requisiti per andare in pensione anticipata. Blocco dell’età pensionabile a 66 anni e 7 mesi per coloro che svolgono mansioni usuranti, gravose, lavoratori notturni, per cui, però, il requisito contributivo richiesto è di 30 anni e non di 20.

Novità pensioni 2019: blocco delle aspettative di vita e cosa prevede

Le ultime notizie, confermando il blocco delle aspettative di vita per andare in pensione anticipata, confermano, dunque, il blocco dei requisiti contributivi per la pensione anticipata a 42 anni e dieci mesi per gli uomini e a 41 anni e dieci mesi per le donne. Stando a quanto stabilito, il blocco delle aspettative di vita, essendo scattate a gennaio come sopra spiegato, sarà retroattivo, tuttavia non sarà effettivamente il blocco dei cinque mesi che sarebbero dovuti scattare.

Cerchiamo di chiarie: i requisiti per la pensione anticipata per effetto dell’adeguamento alle aspettative di vita sarebbero dovuti aumentare di cinque mesi. Il blocco c’è ma c’è sempre da considerare la finestra trimestrale prevista per l’uscita effettiva. Ciò significa che, stando a quanto stabilito dal decreto, i requisiti non aumentano di cinque mesi ma per effetto della finestra trimestrale in realtà il blocco sarà di soli due mesi.