In pensione con deroghe attuali a Legge Fornero. Ecco come andare con meno di 20 anni contributi

Le attuali deroghe alla Legge Fornero per andare in pensione anche senza 20 anni di contributi: leggi Amato e Dini

In pensione con deroghe attuali a Legge

pensione prima deleghe attuali Legge Fornero regole


Gli attuali requisiti per andare in pensione prevedono il raggiungimento dei 66 anni e sette mesi di età e 20 anni di contributi, requisiti che da un punto di vista anagrafico, a meno di novità per le pensioni approvate entro l'anno, sono destinati ad aumentare, considerando che dal primo gennaio 2019 per andare in pensione bisognerà raggiungere i b67 anni ma sempre mantenendo il requisito dei 20 anni di contributi.

In pensione prima: deroghe attuali alla Legge Fornero

Esistono, tuttavia, delle deroghe attuali alla Legge Fornero che permettono ad alcune categorie di lavoratori di poter andare in pensione anche senza aver raggiunti i 20 anni di contributi. E’, per esempio, possibile anticipare l’uscita dal lavoro con 15 anni di contributi, secondo quanto previsto dalle leggi Amato e Dini, che permettono anche a chi non ha maturato 20 anni di contributi di accedere alla pensione di vecchiaia.

In pensione prima: deroghe Amato e Dini per uscire prima

In parti colare, la Legge Amato prevede attualmente tre deroghe: la prima per l’accesso alla pensione con 15 anni di contributi (tutti i tipi di contributi) accreditati prima del 31 dicembre 1992; la seconda per l’accesso alla pensione con 15 anni di contributi solo se si è autorizzati al versamento dei contributi volontari prima del 31 dicembre 1992; e la terza per l’accesso alla pensione con 15 anni di contributi se il primo contributo è stato versato almeno 25 anni prima e se si è stati impiegati almeno 10 anni per periodi inferiori alle 52 settimane. Il requisito per l’uscita in questi casi è di 15 anni di contributi ma con 66 anni e sette mesi.

Si può andare in pensione vecchiaia prima con 15 anni di contributi invece che 20 anche con la Deroga Dini, che però prevede riduzioni delle pensioni che vengono esclusivamente calcolate solo con metodo contributivo, quindi meno vantaggioso del vecchio retributivo. Per andare in pensione con 15 anni di contributi con la deroga Dini bisogna aver maturato meno di 18 anni di contributi e avere almeno un contributo accreditato prima del 31 dicembre 1995, e avere almeno 5 anni di contributi accreditati dopo il 1996.

Se poi i requisiti sopra riportati sono stati raggiunti entro o dopo il 31 dicembre 2011 sono previste ulteriori distinzioni: se, infatti, i requisiti di pensione previsti sono stati raggiunti entro il 31 dicembre 2011, i lavoratori interessati devono aver raggiunto i requisiti richiesti, sia anagrafici che contributivi, secondo la norma pensionistica in vigore al 31 dicembre 2011. Se, invece, quanto previsto è stato raggiunto dopo il 31 dicembre 2011, i requisiti per pensione di vecchiaia e pensione anticipata da considerare sono quelli previsti per i lavoratori in possesso di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995.


 

Ultime Notizie