Nannicini, le sue risposte sulle novitÓ per le pensioni alle domande degli utenti

di Marianna Quatraro pubblicato il
Nannicini, le sue risposte sulle novitÓ

Pensioni e Nannicini

Nannicini ha risposto in diretta ad una serie di domande sulle novitÓ per le pensioni spaziando a 360 gradi su numerosi argomenti relativi alle pensioni stesse

Tommaso Nanninici, responsabile della previdenza del Pd, ha risposto ad una serie di domande degli utenti in chat su Facebook in diretta che erano stati raccolti in precedenza da Mauro D'Achille, amministratore del Gruppo Facebook "Lavoro e pensioni: Problemi e soluzioni" che lo ha accompagnato durante il dialogo con gli utenti.

Ecco i principali punti e cosa è stato da Nannicini in diretta su Facebook.

Quota 92 e Naspi allungata

Nannicini, in risposta a una domanda sui disoccupati, ha voluto spiegare ancora una volta la sua idea di quota 92 ovvero di poter andare in pensione a 62 anni e 30 anni di contributi se si è disoccupati, lavoratori usuranti, invalidi o disabili o persone che ne hanno cura. 

In questo frangente, Tommaso Nanninici ha parlato anche di un potenzialmente allungamento della Naspi e delle condizioni particolari di favore per i 55enni che, chiaramente e oggettivamente - ha spiegato - fanno fatica a trovare nuovi lavori.

Ape Social eliminare paletti per disoccupati

L'idea di Nannicini per Ape Social è di eliminare i paletti al momento per i disoccupati, in modo tale che gli unici che rimarranno fuori saranno solo coloro che hanno dato le dimissioni volontarie.

Pensione contributiva per tutti che andrebbe a sostituire anche opzione donna dal 2021

Ad una domanda su pensione donna e la sua proroga, Tommaso Nannicini ha l’ha confermata, promettendo che sarà il primo a difenderla, ma che dall'anno prossimo lui stesso proporrà la pensione contributiva per uomini e donne a 64 anni con 20 anni di contributi.

Quota 41 e precoci

Nannicini si è detto disposto a prevedere un bonus collegato agli anni di lavoro prima dei 19 anni. In questo modo  verrebbero riconosciuti contributi figurativi per consentire di uscire prima dei 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

I soldi arriverebbero dai fondi già stanziati per le pensioni precoci che al momento sono stati utilizzati da circa 20mila lavoratori al mese, ha ricordato Nannicini.

Un'altra idea potrebbe essere l’ampliamento della lista dei lavori e mestieri che permettono di uscire a quota 41. Ma Tommaso Nannicini stesso ha spiegato di preferire la prima ipotesi suggerita.

 

Bonus donne per le pensioni anticipate

Nannicini ha poi ripreso l'idea del bonus donne, per riconoscere il lavoro fatto in famiglia dalle donne stesse e in modo particolare per la cura dei disabili, parenti malati e i figli avuti. A queste donne sarebbero riconosciuti contributi figurativi che permetterebbero di uscire prima.

 

Aspettative di vita

Nanninici ha sottolineato negli incontri con i sindacati - come ha sempre detto - che le aspettative di vita non potranno rimanere bloccate per sempre. Ma si è detto aperto a discuterne e a fare valutazioni diverse per situazioni particolari anziché procedere con un aumento generalizzato per tutti.

 

Esodati

Nannicini si è impegnato a controllare se questo tema sarà affrontato in Legge di Bilancio e se non ci saranno interventi per gli esodati nel testo, ha detto chiaramente che si impegnerà in Commissione lavoro  per trovare la soluzione per eguagliare le diverse platee che in ottava salvaguardia subirono gravi differenze sui requisiti 

 

Interventi strutturali subito

Per Tommaso Nannicini questi interventi devono essere fatti il prima possibile e non aspettare la scadenza di quota 100, anche perché nel frattempo potrebbero passare altri due anni con tante persone che non avrebbero risposte. E ha sottolineato come chiederà con forza al ministro Catalfo l'inizio in sede istituzionali di una serie di confronti per trovare subito risposte al dopo quota 100 

 

Aumenti pensioni con taglio cuneo fiscale

Ci sono pochi soldi che al momento, secondo Nannicini, è preferibile mettere le poche risorse sui giovani e le donne.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":