NovitÓ pensioni, andando oltre al Nadef e Def aggiornato. Cosa attendersi

di Marianna Quatraro pubblicato il
NovitÓ pensioni, andando oltre al Nadef

pensioni, novitÓ, def, nadef, quota 100, opzione donna proroga

Cerchiamo di andare oltre al Nadef, l'aggiornamento del Def, per capire quali novitÓ per le pensioni siano possibili nella Legge di Bilancio 2019-2020 in base ai numeri e obiettivi dichiarati.

Come avevamo già anticipato l'aggiornamento del DEF, non avrebbe avuto importanti novità per le pensioni, in quanto sarebbe stato per lo più un elenco di numeri e cifre con degli obiettivi di massima da raggiungere. In realtà, almeno per la conferma di quota 100 per il prossimo anno 2020 e 2021 e la proroga di opzione donna nel 2020 delle novità positive ci sono state, grazie in modo particolare alle parole del Premier Conte durante la conferenza stampa tradizionale di presentazione che, appunto, confermato sia quota 100, che opzione donna, oltre che l'Ape Social che avranno le coperture necessarie in questa Legge di Bilancio 2019-2020

Cerchiamo, però, di capire da questo Nadef quali altri novità per le pensioni ci potrebbero essere, anche in base ai conti presentati e agli obiettivi da raggiunere.

I conti e le novità per le pensioni.

Tutto ruota intorno al deficit accordato con l'Europa che sarà per quest'anno del 2,2%, una misura intermedia tra il 2% raggiunto l'anno scorso dopo la lettera di richiamo e il 2,4% inizialmente presentato. A tale risultato ci si arriva con una manovra di 29 miliardi, dei quali 23 miliardi per il blocco dell'Iva.

Il Governo ha deciso di utilizzare, in pratica, tutti i soldi disponibili per bloccare l'aumento dell'Iva e le clausole di salvaguardia che da anni, ogni esecutivo portava avanti a data da definire. E questa volta la possibilità di fare deficit, ovvero i circa 14 miliardi dati dall'Europa, sono stati utilizzati, appunto, solo per bloccare i "debiti" con il passato e non fare altre operazioni come tutti gli altri anni, si pensi all'anno scorso, ma anche al bonus degli 80 euro.

Rimangono, su 29 miliardi, se 23 sono spesi per bloccare l'iva, circa 6 miliardi i qali andranno principalmente nel taglio del cuneo fiscale, ma na cifra minima, anche meno di 2,5 miliardi, tale che al momento farà diminuire solo e in piccola parte le tasse sugli stipendi più bassi.

Gli altri soldi rimanenti andranno per le spese indifferibili e, pochi altri interventi che si faranno subito, tra cui alcuni per la famiglia come gli asili nido.

Al momento, dunque, per le novità per le pensioni c'è davvero poco spazio, ed è probabile che l'unico intervento oltre la conferma di quota 100, opzione donna e Ape Social sarà solo l'inizio di un fondo pubblico per la garanzia di una pensione minima per i giovani.

Tra l'altro negli oltre 20 disegni di legge collegati alla Manovra, tra cui anche alcuni molto interessanti come la riforma del Fisco e del catasto, ma anche per misure migliorative per gli invalidi, non c'è al momento nessun disegno di legge per le novità per le pensioni.

Cosa aspettarsi per le pensioni, dunque?

Come appena scritto, per le novità per le pensioni, anche solo quelle accennate nelle ultime notizie di quete due settimane, come un miglioramento di opzione donna con il riconoscimento di altri contributi figurativi o di quota 100 per precoci, disoccupati, usuranti o ancora l'aumento delle pensioni per tutti, la strada si presenta davevro stretta, molto stretta.

E' vero che ci sarà il confronto con i sindacati, è vero che il ministro Gualtieri ha appena detto che il Def è solo l'inizio di un percorso, ma sono proprio i numeri dei conti così ristretti che non danno grandi speranze.

Poi, alcuni piccoli miglioramenti, dai costi minimi, alcune parti politiche e i sindacti stessi potrebbero spuntarli, quindi è giusto, che i gruppi e le persone interessate facciano sentire la propria voce, ma è davvero difficile che ci siano novità per le pensoni sostanziali ( o anche minori).
Si potrebbe pensare, appunto, a contributi riconosciuti per le donne, oppure ad eliminare le finestre per le pensione, ma poco altro davvero e già questi sarebbe un successo ottenerli.

Dunque, a giochi fermi, dopo il Nadef, attualmente abbiamo la conferma di quota 100, la proroga opzione donna e la conferma dell'Ape Social, oltre l'inizio del fondo pubblico per le pensioni.  

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: