NovitÓ pensioni, Conte Ŕ stata una delusione quota 100. Attenzione a miglioramenti

di Chiara Compagnucci pubblicato il
NovitÓ pensioni, Conte Ŕ stata una delus

Quota 100, Conte e novitÓ pensioni

Doppio intervento pubblico sulle novitÓ per le pensioni da parte del presidente del Consiglio. Ecco la posizione di Giuseppe Conte su quota 100 e opzione donna.

La questione delle novità per le pensioni sta acquistando sempre più centralità e anche nella giornata di oggi lunedì 23 settembre 2019 è al centro delle ultime notizie, alimentata dalle parole di Giuseppe Conte.

In due circostanze differenti, il presidente del Consiglio si è espresso in tema previdenziale ed esattamente sui temi chiave di quota 100 e opzione donna, tracciando un mini bilancio dei risultati raggiunti in questo 2019 e indicando le linee guide del prossimo anno in vista della preparazione della legge di bilancio.

Tra presente e futuro, il quadro delineato è piuttosto positivo, anche se non mancano piccole delusioni per risultati parzialmente al di sotto delle aspettative. Ma interessante è anche il rilancio per una reale riforma delle pensioni, in accordo con Landini, che fa pensare a novitàper le pensioni che vadano verso quota 41 o comunque a favore di precoci, usuranti e disoccupati, nonchè aumenti per gli assegni pensionistici.

Quota 100, Conte parla di novità per le pensioni a Roma

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha scelto il palco della festa di Articolo Uno a Roma per tracciare un bilancio sulle novità per le pensioni 2019 ed esattamente sulla misura principale ovvero quota 100.

Il premier riconosce il parziale successo di questa iniziativa: le stime effettuate a inizio anno erano più ottimistiche e immaginavano un maggior numero di adesioni. I calcoli dell'Inps riferiscono invece di circa 175.000 domande accolte di adesione a quota 100.

Eppure, ricorda Conte, anche le stesse aziende partecipate dello Stato avevano immaginato un maggiore successo con conseguente ricambio tra giovani e anziani nei posti di lavoro. Così non è andata, almeno in parte, ma sulle novità per le pensioni è possibile vedere il bicchiere mezzo pieno.

Lo Stato ha risparmiato circa un miliardo e mezzo di euro che consente come minimo il mantenimento della sperimentazione di quota 100.

Non ci sarà quindi alcuna cancellazione di quota 100 e lo stesso presidente del Consiglio conferma il mantenimento. Alla luce di questo primo anno di esperienza apre a possibili miglioramenti, ma non a stravolgimenti dell'impianto di riforma previdenziale approvata..

Opzione donna, la conferma di Conte a Lecce

Non solo quota 100 perché il premier Conte si è rivelato piuttosto prolifico in tema di novità per le pensioni. Ecco dunque che a Lecce, in occasione delle giornate del lavoro organizzate dalla Cgil, ha confermato e ribadito ancora una volta la volontà di rinnovare opzione donna anche nel 2020.

Tuttavia, andando in linea con la posizione di Maurizio Landini, numero uno della stessa organizzazione sindacale, opzione donna non può essere considerata la misura risolutiva per il riconoscimento della posizione peculiare delle lavoratrici pubbliche e private e né per trovare nuovi sbocchi ai giovani. In questo senso Conte ha auspicato un miglioramento anche per opzione donna e o anche un'altra forma di pensione anticipata per le donne con il riconoscimento del lavoro svolto nella società e in famiglia.

Ecco quindi le aperture per un reale superamento della riforma Fornero, quando è stato ricordato dallo stesso Landini che quota 100 non rappresenta un vero "andare oltre" alla legge attuale. In questo senso grande importanza alle parole di Conte che ha risposto che in un orizzonte di due anni si cercherà di riformare il sistema delle pensioni, andando inizialmente verso chi ha più bisogno e, di fatto, aprendo le porte anche a misure per quota 41, precoci, usuranti e disoccupati.

E, poi, semrpe su richiesta di Landini, Conte ha rilanciato il taglio del cuneo fiscale sia per il lavoro e sia per le pensioni, anche se per le pensioni difficilmente gli aumenti potrebero arrivare subito.

Conte ha ancora riferito della volontà di irrobustire il fondo previdenziale integrativo e lavorare a una perequazione pensionistica a favore di chi è alle prese con assegni bassi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":