Opzione Donna proroga 2019 approvata in decreto ufficiale. Quando si può fare domanda a INPS

di Luigi Mannini pubblicato il
Opzione Donna proroga 2019 approvata in

Opzione Donna proroga approvata decreto ufficiale domanda

Andare in pensione prima con l’opzione donna: cosa prevede la proroga, estensione della possibilità e calcolo dell’importo finale

Il decreto pensioni approvato dal Consiglio dei Ministri conferma, tra le altre misure di quota 100, proroga di ape social e blocco delle aspettative di vita, l’ulteriore proroga dell’opzione donna ancora per il 2019, con alcune modifiche ed estensioni. Vediamo cosa è previsto e quando si può iniziare a presentare domanda all’Inps per andare in pensione prima con l’opzione donna.

Opzione donna: cosa prevede la proroga e requisiti

La proroga dell’opzione donna, valida ancora solo per il 2019 a meno di ulteriori successive proroghe, prevede la possibilità di uscita prima per le donne lavoratrici sia dipendenti sia autonome ma con requisiti differenti. Le ultime notizie confermano, infatti, l’estensione dell’opzione donna alle lavoratrici dipendenti nate nel 1960 e alle lavoratrici autonome nate nel 1959 fermo restando per entrambe le categorie i 35 anni di contributi da aver maturato entro il 31 dicembre 2018. Le donne che decideranno di andare in pensione prima con l’opzione donna dovranno calcolare, esattamente come già previsto, la propria pensione finale esclusivamente con metodo contributivo, accettando pertanto assegni finali ridotti che dipenderanno, chiaramente, dai contributi versati e i cui tagli, secondo le stime, potranno arrivare anche fino al 30%.

Una volta maturai i requisiti richiesti dall’opzione donna, le lavoratrici dovranno considerare le finestre per l’uscita effettiva e che sono di 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e di 18 mesi per le lavoratrici autonome. Ciò significa che se una donna lavoratrice ha maturato il requisito anagrafico e 35 anni di contributi a luglio 2018 potrà andare in pensione solo ad agosto 2019.  

Domanda pensione opzione donna: quando si può presentare all’Inps

Le domande per andare in pensione con l’opzione donna proroga si potranno iniziare a presentare all’Inps a partire dal mese di marzo presumibilmente. Tutto dipende, infatti, dai tempi di iter parlamentare del decreto pensioni e dalle circolari attuative da parte dell’Inps. Se i tempi parlamentari, solitamente di 60 giorni, dovessero accorciarsi, anche le circolari attuative Inps arriverebbero prima e quindi anche le domande per la pensione con opzione donna potranno essere presentate prima di marzo.