Pensione di invalidità 2019 e disabili, numero beneficiari fissato in decreto ufficiale

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensione di invalidità 2019 e disabili,

Pensione invalidita disabili beneficiari decreto ufficiale

Il decreto pensioni definisce la platea di famiglie con invalidi aventi diritto ad aumenti di pensione: ultime notizie e situazione

La pensione di cittadinanza per gli invalidi sta facendo discutere e non poco: mentre per la stessa erogazione della pensione di cittadinanza di 780 euro per tutti è stato ben chiarito che gli aumenti non saranno uguali per tutti ma il calcolo dipenderà dall’Isee, in riferimento alle pensioni di invalidità si continua a discutere. Vediamo quali sono le ultime notizie su pensioni di invalidità 2019 e aumenti e le prossime attese.

Pensioni di invalidità 2019: nuove decisioni in decreto ufficiale

Le ultime notizie confermano che nelle ultime bozze del decreto pensioni ufficiali si è deciso di definire il numero delle famiglie con almeno un invalido a carico che avrebbero diritto all'aumento della pensione a 780 euro. Stando alle ultime e ultimissime notizie, a beneficiare della misura per quanto riguarda le pensioni di invalidità 2019 dovrebbero essere 254.146 nuclei con invalidi civili che abbiano una invalidità certificata di almeno il 67%. Sempre le ultime notizie spiegano che l’aumento non sarà diretto e automatico ma per averlo bisognerà presentare relativa domanda allegando la documentazione che attesti i requisiti per beneficiare dell’aumento stesso. Questa novità, insieme agli ultimi chiarimenti della novità pensioni di quota 100, dovrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri in programma giovedì anche se le ultime notizie lo danno di nuovo in forse.

Il motivo dell’incertezza di una conferma del Cdm per giovedì è l’esito delle riunioni dei tecnici per le coperture e i problemi riguardanti il meccanismo del reddito di cittadinanza e delle pensioni di cittadinanza il timore è che appena dato il via alla misura Caf e uffici postali vengano presi d’assalto tanto da non riuscire nella gestione del sistema e che Inps e Comuni, visti i tempi stretti, non riescano effettivamente ad effettuare i controlli previsti in maniera capillare anche perchè l'Isee alla fine è una autocerticazione.Il problema delle coperture potrebbe di nuovo far slittare tutto anche se, stando a quanto trapelato, si farà di tutto perché i tempi annunciati vengano rispettati. L’attesa comunque cresce così come crescono polemiche e proteste contro la decisione del governo di non fare un passo in più per i disabili.

Invalidità e disabili: fondi sempre troppo esigui

Le ultime notizie relative agli aumenti di pensione per invalidi e disabili non è che l’ultima conferma del fatto che per queste categorie di persone si fa sempre troppo poco quando dovrebbero essere proprio le persone destinatarie di maggiori aiuti. Questo paradosso è stato sottolineato anche da una lettera aperta indirizzata a La Repubblica dal giornalista Iacopo Melio, che ha spiegato come i provvedimenti della nuova Manovra non prevedono alcun miglioramento per i disabili: non è, infatti, previsto nulla in particolare per la pensioni di cittadinanza e le misure assistenziali per invalidi civili, ai ciechi civili e ai sordi e i soldi stanziati per queste categorie di persone sono sempre inferiori a quello che dovrebbero essere; per la scuola, le risorse al momento stanziate di 3,49 miliardi nel 2019 per l’istruzione di primo ciclo e di 1,45 miliardi per l’istruzione di secondo ciclo dovrebbero diminuire fino ad un miliardo in meno nel 2021; il Fondo non autosufficienze ha una dotazione di 450 milioni di euro che arriverà a 573 milioni per il 2019, 571 per il 2020 e 569 nel 2021, ma che per soddisfare tutti dovrebbe essere almeno di un miliardo di euro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Puoi Approfondire
Ultime Notizie