Pensioni 2019 calcolo con nuove aspettative di vita

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni 2019 calcolo con nuove aspettat

Pensioni 2019 calcolo nuove aspettative vita

Nessun blocco dell’età pensionabile 2019 ma blocco dei requisiti per la pensione anticipata alle nuove aspettative di vita: cosa cambia

L’attuale riforma Fornero delle pensioni ha agganciato il requisito pensionistico al meccanismo delle aspettative di vita e questo sistema di traduce in un graduale aumento dell’età pensionabile che è già cresciuta da quanto le attuali regole pensionistiche sono entrate in vigore, portando l’età pensionabile ad aumentare fino ai 66 anni e sette mesi attuali. Ma si tratta di scatti di età destinati a ripetersi ogni due anni a meno di cambiamenti strutturali e definitivi dell’attuale legge pensionistica. Il sistema delle aspettative di vita è decisamente dinamico e accertato dall’Istat per cui ad ogni aumento delle aspettative di vita corrisponde un aumento dei requisiti pensionistici. Vediamo cosa cambierà per le uscitepensionistiche con le nuove aspettative di vita.

Pensioni 2019: cosa cambia con nuove aspettative di vita

Dal primo gennaio 2019, per effetto dell’adeguamento alle nuove aspettative di vita Istat, i requisiti per andare in pensione di vecchiaia cambieranno, aumentando. Fino a qualche giorno fa circolava l’ipotesi di blocco dell’età pensionabile 2019 ma si tratta di una ipotesi rimasta chiaramente tale, perché se davvero fosse stato definito un blocco dell’età pensionabile per il prossimo anno si sarebbe letteralmente bloccata la logica che regge l’attuale legge delle pensioni.

L’attuale riforma Fornero prevede, infatti, uno scatto dell’età pensionabile di tre, quattro mesi ogni due anni, seguendo la logica secondo cui crescendo l’aspettativa di vita può anche aumentare il tempo di lavoro e ciò significa che a partire dal prossimo mese di gennaio per andare in pensione di vecchiaia non basteranno più gli attuali 66 anni e sette mesi e 20 di contributi ma bisognerà raggiungere i 67 anni, mentre resta invariato il requisito contributivo dei 20 anni.

Pensioni 2019: novità aspettative vita per pensione anticipata

Blocco dell’adeguamento alle nuove aspettative di vita, invece, è stato decido per la pensione anticipata: anche per il prossimo 2019, infatti, i requisiti per la pensione anticipata resteranno di 41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini. Precedentemente era, invece, previsto che il requisito contributivo per la pensione anticipata aumentasse di un anno sia per gli uomini, passando da 42 a 43 anni e 10 mesi, sia per le donne, passando da 41 a 42 anni e dieci mesi. Ma le ultime e ultimissime notizie confermano il blocco del meccanismo di adeguamento dei requisiti pensionistici alle nuove aspettative di vita ma solo per il 2019.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Puoi Approfondire