Pensioni 2020 anticipate, novitÓ subito grazie nuovi soldi trovati da INPS

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni 2020 anticipate, novitÓ subito

Nuovi fondi per novitÓ per le pensioni

Trovati nuovi soldi e risorse finanziarie dall'INPS risparmiati sulle pensioni e che sono utilizzabili per novitÓ subito per le pensioni anticipate 2020

Vi potrebbero essere novità per le pensioni da subito, per quanto riguarda le pensioni anticipate 2020, ovvero per i sistemi per uscire prima dal lavoro anche perché proprio dalle pensioni sono state risparmiati. E non stiamo parlando di quota 100, ma di altre fonti complementari.

E l'autorità che ha annunciato la disponibilità è importante, così come la fonte che lo riporta ovvero il Sole24Ore.

Pensioni anticipate 2020, novità con nuovi fondi trovati da INPS

E' la stessa INPS che ha spiegato che sono state risparmiate alcune decine di milioni, a cui se ne sommeranno altrettanto per l'anno prossimo dall'Ape Social e dal fondo per le pensioni per i lavoratori usuranti (per le sole categorie indicate dalla legge).

A confermalo, ai margini dell'evento che si è tenuto l'altro giorno a Roma del Rendiconto nazionale dell'INPS sono stati alcuni dirigenti dell'INPS stessa, come ha riportato il Sole24Ore.

Non solo, a questi soldi da Ape Social e Fondo Usuranti si potrebbero aggiungere almeno qualche centinaio di milioni aggiuntivo che deriverebbe da quota 100 che non è stato ancora previsto come risparmio, ma che ci sarà, oltre ai soldi già considerati risparmiati e che però finanzieranno altri provvedimenti al di fuori delle novità per le pensioni.

A questo punto, sempre secondo il Sole24Ore, dall'INPS fanno sapere che è una scelta del tutto politica se utilizzare da subito o meno questi soldi, ma che il loro consiglio sarebbe quello di allargare la platea dell'Ape Social e/o dei fondi usuranti o fare degli interventi di bonus contributivi per le donne, i precoci, usuranti e disoccupati.

I numeri esposti nel rendiconto annuale INPS

E sono considerazioni queste riguardanti quali interventi fare per le novità per le pensioni che si basano anche sui numeri che emergono dal rendiconto dell'INPS sui sistemi di pensione anticipata utilizzati nel 2019 dagli italiani per uscire prima dal lavoro ovvero 27mila domande liquidate di Opzione donna, 110mila per l'Ape Social, 31mila per Ape Volontaria, 31mila per lavoratori usuranti e 200mila per quota 100.

Donne massacrate, ma anche diverse altre categorie come precoci, usuranti, disoccupati over 50, invalidi e disabili

E lo stesso presidente del Civ, Comitato di Controllo dell'INPS, Loy, in una dichiarazione ufficiale ai margini della presentazione di questi numeri, a spiegare che proprio da queste cifre si capisce come bisogna trovare delle soluzioni per chi ha più bisogno della pensione, ovvero lavoratori disoccupati, usuranti e precoci.

E le donne sono definite da Loy stesso massacrate da un punto di vista pensionistico, in quanto avendo già stipendi non uguali rispetto agli uomini, ma più bassi, con Opzione Donna che li diminuisce ancora di più, sono le più discriminate.

Anche perché la maggioranza delle donne, esce con opzione donna, mentre con quota 100 e le altre forme riescono ad avere i requisiti necessari poche rappresentati del gentil sesso.

Loy stesso, comunque, afferma che quota 100 deve continuare fino alla scadenza, che non si possono cambiare le regole in corso, ma come da una precedente intervista, auspica il prima possibile nuovi interventi per le novità per le pensioni anticipate.

Interventi, almeno minimi, che si possono fare già da subito con qualche centinaio di milioni che abbiamo visto l'INPS stesso dichiara essere disponibile.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":