Pensioni anticipate novità oggi consegna 100mila firme contro aspettative di vita

Incontro tra rappresentanti Gruppo Facebook e governo per abolizione aspettative di vita per tutti: ultime notizie e richieste

Pensioni anticipate novità oggi consegna

Pensioni anticipate novita consegna firme aspettative vita


Oggi venerdì 8 febbraio, mentre il decreto pensioni con le ultime novità di quota 100, proroga opzione donna, blocco delle aspettative di vita, continua il suo iter in Parlamento, iniziano le prime manifestazioni di protesta contro le misure della nuova Manovra approvata dal governo: si parte con gli invalidi, pronti a scendere in piazza per i mancati aumenti delle pensioni di invalidità 2019 con la richiesta di aumenti da 285 euro al mese a 780 euro per tutti, come previsto dalla pensione di cittadinanza.E' poi in programma un incontro di rappresentanti di un Gruppo Facebook con esponenti del governo per la richiesta di un blocco per tutti delle aspettative di vita. Domani sarà la volta dei sindacati in piazza a Roma e dei gilet gialli italiani. Le richieste, unanimi, sono, tra le altre, quelle di novità pensioni profonde e strutturali per una concreta revisione dell’attuale riforma Fornero, cosa che non è stata fatta con le ultime novità approvate che non smontano, come spesso ripetuto dal vicepremier Salvini, l’attuale riforma. Rimane, infatti, l’impianto e rimangono i requisiti da essa richiesti e tra questi si inseriscono le ultime novità approvate che, dalla quota 100, alla proroga di opzione donna e ape social, sono misure sperimentali.

Pensioni anticipata: consegna firme per modifiche

Proprio per una totale revisione dell’attuale legge pensionistica, le ultime notizie confermano che oggi venerdì 8 in mattinata è in programma un incontro tra i rappresentanti del Gruppo Facebook Abolizione delle Aspettative di Vita per il Diritto alle Pensione, Luciano Cecchin e Carla Mancini, con la segreteria del governo e nel corso di questo incontro saranno consegnate 100mila firma raccolte per l’abolizione delle aspettative di vita per tutti.

Al momento, infatti, come confermano le ultime notizie, il governo avrebbe deciso per il blocco delle aspettative di vita solo per i requisiti della pensione anticipata che restano pertanto confermati, esattamente come lo scorso anno, a 42 anni e dieci mesi di contributi per gli uomini e a 41 anni e dieci mesi di contributi per le donne, cancellando pertanto i cinque anni di aumento scattati dal primo gennaio 2019. Blocco delle aspettative di vita anche per la quota 100 che, però, come detto è una misura sperimentale della durata triennale.

Per il resto, il meccanismo di adeguamento alle aspettative di vita resta per tutte le altre forme di pensione, il che crea chiaramente ingiustizie e diseguaglianze. Per scongiurare queste situazioni, gli esponenti del Gruppo Facebook propongono un blocco delle aspettative di vita per tutti. L’esito dell’incontro è atteso anche per capire se sarà occasione in cui si dirà qualcosa di nuovo per la quota 41 per tutti o su altre importanti questioni riguardanti le novità pensioni.

Pensione anticipata e novità pensioni: manifestazioni in programma

Oltre all’incontro dei rappresentanti del Gruppo Facebook con esponenti del governo, sono in programma domani 9 febbraio nuove manifestazioni di protesta contro le misure della nuova Manovra del governo e in particolare le novità pensioni. Si preparano, infatti, a scendere in piazza a Roma i sindacati, con il nuovo segretario della Cgil Landini prontissimo a rilanciare su quota 41 per tutti, miglioramenti della quota 100 da rendere anche strutturale e non sperimentale, abbassamento dell’età pensionabile per tutti da 67 a 62 anni di età e nuove misure per giovani e donne, andando in questo caso oltre l’opzione donna con misure strutturali e importanti che valorizzino per la donna anche il suo ruolo di madre e persona che si prende cura della famiglia. L’intento dei sindacati è quello di aprire un nuovo tavolo di confronto con il governo in vista della definizione di novità da inserire nella prossima Manovra. Novità pensioni strutturali e profonde sono al centro anche delle richieste dei gilet gialli, in piazza anch’essi domani.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: