Pensioni anticipate uomini e donne 42 anni e 10 mesi oggi giovedý novitÓ data voto e quando diventa legge ufficiale

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni anticipate uomini e donne 42 an

Pensioni anticipate novita data voto legge ufficiale

Quando diventa legge ufficiale il decreto pensioni e cosa cambierÓ con passaggio del testo da Senato alla Camera

Non ci sarà alcun emendamento sulle pensioni anticipate con blocco delle aspettative di vita da discutere alla Camera. Stando, infatti, a quanto riportano le ultime notizie, gli emendamenti presentati sarebbero stati sospesi in Senato per essere poi discussi nel successivo passaggio alla Camera dove dovranno essere sciolti nodi sia in merito alle misure nuove da approvare sia in merito alle risorse economiche.

Pensioni anticipate: novità data voto Senato

Stando a quanto riportano le ultime notizie, la data del voto del decreto pensioni in Aula in Senato sarebbe in programma lunedì 25 febbraio come deciso dalla conferenza dei capigruppo del Senato. Poi il testo passerà alla Camera per il voto definitivo e secondo le ultime notizie ad oggi giovedì il voto in Senato non dovrebbe prevedere alcun emendamento con rinvio di tutto alla Camera. Fino a qualche giorno fa si pensava che il passaggio alla Camera sarebbe stato veloce, senza emendamenti, invece proprio in questa sede bisognerà sciogliere diversi nodi, a partire dal ricerca di soldi necessari per l’attuazione di alcune misure, a partire dagli aumenti per le pensioni di invalidità.

Nulla, come accennato a inizio pezzo, per quanto riguarda le pensioni anticipate con blocco delle aspettative di vita che, dunque, anche per quest’anno permetteranno di andare in pensione con 42 anni e dieci mesi di contributi agli uomini e 41 anni e dieci mesi di contributi alle donne. Relativamente alle aspettative di vita bloccate per le pensioni anticipate, una proposta di modifica presentata riguarda il blocco delle aspettative di vita, in realtà, non solo per la pensione anticipata ma anche per tutte le altre forme pensionistiche, compresa la pensione di vecchiaia.

Pensioni anticipate uomini e donne: data legge ufficiale

Secondo le ultime notizie ad oggi giovedì, dopo il voto in Senato di lunedì e l’approdo alla Camera, il decreto pensioni dovrebbe essere convertito in legge ufficiale al massimo entro la seconda settimana di marzo. Il governo avrebbe indicato come data il 15 marzo, nella speranza che le discussioni alla Camera non vadano avanti troppo a lungo. Chiudendo i lavori sul decreto pensioni entro il 15 marzo, si potrebbero accogliere senza alcun ritardo o problema le prime pensioni dal primo aprile, come stabilito. Se, però, le discussioni andassero avanti più del previsto, non dovrebbero comunque esserci problemi, considerando che ci sono 60 giorni di tempo tra avvio iter del decreto, partito a fine gennaio, e conversione ufficiale in legge, per cui ci sarebbe tempo fino alla fine del mese di marzo.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: