Pensioni Ape Volontaria, Ape Social, Quota 41, Pensioni anticipare per settimana prossima le attese

Prossime riunioni in programma per la prossima settimana, temi in discussione e aspettative per ulteriori novitÓ per le pensioni

Pensioni Ape Volontaria, Ape Social, Quo

pensioni ultime notizie ape attese settimana


Diverse sono le attese per settimana prossima attraverso riunioni già decise e ufficiali per le novità per le pensioni e alcune informali e non ufficiali, ma comunque sempre e forse più decisive nelle ultime notizie e ultimissime di quelle che conoscono tutti.

Si va verso una settimana che si preannuncia piuttosto interlocutoria, considerando le diverse riunioni già programmate tra esponenti dell’esecutivo e rappresentanti delle forze sociali, ma anche importante per capire come concretamente si deciderà di avanti proprio su ulteriori novità per le pensioni. D’altro canto, quella alle porte, come confermano le ultime notizie, sarà anche la settimana in cui si terranno nuove riunioni per la definizione delle misure per il Def, il documento di economia e finanza che pone le basi per i provvedimenti che dovranno essere inseriti nella prossima manovra finanziaria. Le attese principali dunque sono per:

  1. le nuove riunioni per le novità per le pensioni tra esecutivo e forze sociali;
  2. le nuove riunioni per il prossimo Def.

Prossime riunioni per ulteriori novità per le pensioni

Dopo la riunione già tenutasi nei giorni scorsi tra esponenti dell’esecutivo e rappresentanti delle forze sociali nel corso della quale, come riportano le ultime notizie, l’esecutivo stesso sembrerebbe aver mostrato apertura ad una nuova flessibilità in uscita e lanciato l’idea di una pensione minima per i ragazzi, a garanzia di un futuro pensionistico che date le attuali occupazioni precarie e discontinue sembrerebbe al momento decisamente lontano, e che dovrebbe avere un valore di circa 650-680 euro, il ministro stesso del Lavoro, Giuliano Poletti, ha annunciato per la settimana nuove riunioni, ben tre, nel corso del quale si parlerà, come si evince dalle ultime notizie, di novità per le pensioni e occupazione. In particolare, le riunioni sarebbero state fissate per:

  1. martedì 5 settembre;
  2. giovedì 7 settembre;
  3. mercoledì 13 settembre.

Stando a quanto riportano le ultime notizie, la riunione di martedì 5 settembre sarà occasione per discutere in particolare di misure per l’occupazione, soprattutto per i ragazzi, necessità sempre più urgente soprattutto alla luce delle ultime notizie sull’andamento dell’occupazione nel nostro Paese con la disoccupazione che nel mese di luglio è tornata a crescere. Nel corso della riunione in programma giovedì prossimo 7 settembre si dovrebbe, invece, fare il punto della situazione sulle novità per le pensioni già approvate, come:
ape social per le categorie di persone considerate svantaggiate;
 quota 41 per una parte dei lavoratori precoci;
eventuali novità pensioni per le donne, tra ulteriore proroga dell’opzione donna, come da molte richiesto, e definizione di un’ape social esclusivamente per le donne.
Dall’esito delle riunioni si potranno capire gli orientamenti reali dell’esecutivo e le intenzioni sulle prossime novità per le pensioni eventuali da attuare. E saranno importanti per capire se oltre modifiche e miglioramenti dell’ape si riuscirà a parlare anche di ulteriori novità per le pensioni, come la revisione del sistema delle aspettative di vita.

Prossime riunioni per Def e attese per novità per le pensioni ulteriori
 

Per il nuovo Def, come avvertono gli esperti, restano ancora esigue le disponibilità economiche per la realizzazione di tutti quei provvedimenti che si vorrebbero fare come:

  1. nuovo taglio del cuneo fiscale per le assunzioni stabili dei ragazzi;
  2. potenziamento degli investimenti;
  3. rinnovo dei contratti del pubblico impiego, ancora fortemente in discussione;
  4. novità per le pensioni.

E proprio a causa della scarsità di budget anche quest'anno dovrebbero saltare le importanti novità per le pensioni come quota 100 e quota 41 per tutti senza alcun onere per lasciare ancora una volta spazio a novità per le pensioni minime che potrebbero riguardare solo eventuali modifiche delle ultime novità per le pensioni approvate di ape social e quota 41 ad esse collegate, con particolare riferimento ad una possibile ape social per le donne, riconoscendo loro uno scontro contributivo di due anni per l'inserimento delle lavoratici tra le lavoratrici che possono presentare domanda di accesso all'ape, considerando che sono tante le donne che tra impegni professionali e cura della famiglia non riescono a versare in maniera sempre continuativa i contributi previdenziali.

L'attesa maggiore, però, è per capire se davvero si riuscirà a fare qualcosa di concreto per la revisione delle aspettative di vita, novità che al momento sembra piuttosto difficile che venga attuata ma di cui si continua a parlare nonostante la nuova divisione tra le forze sociali proprio sulla richiesta di revisione del meccanismo di aspettative di vita che esse stesse hanno presentato con forza. Le ultime notizie confermerebbero, infatti, una divisione interna delle parti sociali tra coloro che continuano a seguire la strada di modifiche delle aspettative di vita e coloro che avrebbero fatto un passo indietro sulla stessa richiesta a condizione però della definizione di ulteriori sistema di uscita prima inediti per tutti. Speranze tramontate, invece, sull'approvazione entro l'anno delle profonde novità per le pensioni di quota 100, che continua ad essere considerata da tutti la milgiore soluzione pensionistica per tutti ma comunque sempre rimandata, e novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza alcun onere, che sarebbe fondamentale per tornare a tutelare quelle categorie di lavoratori come i precoci che sono stati fortemente penalizzati dall'entrata in vigore delle attuali norme pensionistiche che non hanno assolutamente tenuto conto, come avveniva in precedenza della specifictà del settore.







Puoi Approfondire