Pensioni di cittadinanza date ufficiali per fare domanda INPS. Requisiti e chi spetta

Al via la possibilitÓ di presentare domanda per la pensione di cittadinanza dal prossimo 6 marzo: come fare e regole

Pensioni di cittadinanza date ufficiali

Pensioni cittadinanza date ufficiale domanda INPS Requisiti

All’indomani della presentazione dal ministro del Lavoro Lugi DI Maio del sito web apposito per la presentazione delle domande di reddito e pensione di cittadinanza, sono state comunicate le date ufficiali per la presentazione delle domande per ricevere la pensione di cittadinanza.

Pensione di cittadinanza: date ufficiali per domanda

Stando a quanto riportano le ultime notizie, sarà possibile iniziare a presentare domande per avere la pensione di cittadinanza dal prossimo 6 marzo. Il modulo per la richiesta della pensione di cittadinanza deve essere presentato in via telematica o attraverso il sito web realizzato per il reddito di cittadinanza; o recandosi presso gli uffici di Poste Italiane o presso i Caf autorizzati. Tutti i dati inseriti nel modello saranno poi automaticamente inviati all'Inps entro 10 giorni dalla richiesta. Se l'esito dei controlli risulta positivo, entro cinque giorni lavorativi dalla comunicazione dei requisiti la pensione di cittadinanza sarà riconosciuta dall'Inps.

Con i soldi della pensione di cittadinanza si possono effettuare acquisti di beni di prima necessità; si può effettuare un bonifico al mese in favore del locatore indicato nel contratto di locazione o dell’intermediario che ha concesso il mutuo e se chi percepisce la pensione di cittadinanza ha in corso un mutuo può fare un solo bonifico per il pagamento della rata del mutuo della casa di abitazione, fino ad un massimo di 150 euro mensili. Non è possibile spendere i soldi per giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilità e non è possibile nemmeno prelevare contanti oltre la somma dei 100 euro allo sportello automatico.

Pensione di cittadinanza: i requisiti per cihiederla

La pensione di cittadinanza non sarà per tutti di 780 euro ma per lo più rappresenterà un adeguamento a tale cifra. Per esempio, chi oggi prende 500 euro di pensione avrà un aumento di 280 euro mensili. Gli aumenti, infatti, dipenderanno dall’Isee del nucleo familiare. I requisiti richiesti per avere la cosiddetta pensione di cittadinanza di 780 euro sono:

  1. essere cittadini italiani, europei o extracomunitari con regolare permesso di soggiorno di lungo periodo ed essere residenti in Italia da almeno 10 anni;
  2. avere un Isee di 9.360 euro;
  3. aver superato il 65esimo anno di età o nel caso di una coppia di pensionati almeno uno dei due coniugi sia over 65;
  4. avere un valore immobiliare non superiore ai 30mila euro in più oltre una eventuale casa di proprietà;
  5. avere un patrimonio mobiliare al massimo di 6mila euro, che aumentano di 2mila euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di 10 mila euro, e di 5mila euro nel caso in cui in famiglia vi sia un disabile.

Inoltre, nessun componente del nucleo familiare deve essere intestatario a qualunque titolo di autoveicoli immatricolati la prima volta nei sei mesi antecedenti la richiesta, cioè di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc e motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei due anni antecedenti.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: