Pensioni di cittadinanza quando fare domanda all'INPS. Circolare ufficiale date.

Dal prossimo 6 marzo si potranno iniziare a presentare le domande per la pensione di cittadinanza: come fare, regole e requisiti

Pensioni di cittadinanza quando fare dom

Pensioni cittadinanza date domanda INPS

La pensione di cittadinanza, così come il reddito, sembrerebbe essere diventata realtà e dal prossimo mese di marzo prenderanno il via le procedure di invio domanda. Vediamo tempi e date ufficiali decise e chi può richiedere la pensione di cittadinanza.

Pensione di cittadinanza: quando fare domanda e quando sarà erogata

La domanda per la pensione di cittadinanza si potrà iniziare a presentare a partire dal prossimo 6 marzo e l’erogazione del trattamento prenderà il via da aprile. Per fare domanda per la pensione di cittadinanza ci si può recare presso gli uffici postali o inviarla online sul sito del ministero www.redditodicittadinanza.gov.it tramite le credenziali Spid. In ogni caso, al momento della presentazione della domanda bisognerà aver presentato la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) ai fini Isee e, una volta inviata la domanda, l'Inps vi assocerà la domanda di pensione di cittadinanza.

Una volta presentata la domanda, l'Inps ha il compito di comunicare al richiedente se la domanda è stata accolta o meno e lo farà tramite sms o via mail entro 20 giorni al massimo. Le informazioni contenute nella domanda devono essere inviate all'Inps entro 10 giorni lavorativi e l'Inps entro i 5 giorni dovrà dare risposta. In caso di esito positivo alla domanda, arriverà una seconda comunicazione da parte però non dell’Inps ma da Poste Italiane. La procedura di invio per le domande di pensione di cittadinanza è, dunque, molto chiara anche nelle date ufficiali. Ciò che, invece, ancora non è chiaro è come sarà erogata, cosa che, stando alle ultime notizie, sarà deciso in sede di conversione del decreto in legge ufficiale.

Pensione di cittadinanza: requisiti e Isee

I requisiti da avere per poter presentare domanda per la pensione di cittadinanza sono: essere cittadini italiani, europei o extracomunitari con regolare permesso di soggiorno di lungo periodo ed essere residenti in Italia da almeno 10 anni; aver superato il 67esimo anno di età o nel caso di una coppia di pensionati almeno uno dei due coniugi sia over 67; avere un Isee di 9.360 euro; avere un valore immobiliare non superiore ai 30mila euro in più oltre una eventuale casa di proprietà; avere un patrimonio mobiliare al massimo di 6mila euro, che aumentano di 2mila euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di 10 mila euro, e di 5mila euro nel caso in cui in famiglia vi sia un disabile.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: