Pensioni di invalidità 2019 e disabili in decreto pensioni Gazzetta Ufficiale pubblicato. Ora iter in Parlamento

Via libera alla pubblicazione del decreto pensioni in Gazzetta Ufficiale: cosa prevede il testo per pensioni di invalidità e modifiche già in lavorazione

Pensioni di invalidità 2019 e disabili i

Pensioni invalidita decreto pubblicato Gazzetta iter Parlamento

Il decreto pensioni con le novità pensioni è stato finalmente pubblicata in Gazzetta Ufficiale e prevede anche i provvedimenti di pensione di cittadinanza e reddito di cittadinanza. Quali sono i prossimi passaggi perché diventi legge? Quali modifiche si prospettano in Parlamento per le pensioni di invalidità 2019 per cui al momento nulla di particolarmente nuovo sarebbe previsto?

Pensioni di invalidità 2019 e disabili: iter in Parlamento dopo Gazzetta Ufficiale

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il decreto pensioni si avvia all’iter parlamentare con la speranza che i tempi vengano rispettati e non si allunghino troppo ma soprattutto con l’auspicio che in riferimento alle pensioni di invalidità 2019 qualcosa possa essere migliorato come del resto il vicepremier Salvini vorrebbe. L’obiettivo principale, tra gli emendamenti già pronti ad essere presentati, è quello di aumentare le risorse economiche destinate alle famiglie con persone invalide e disabili, ma anche a famiglie numerose. I tempi della discussione parlamentare dipenderanno dalla mole di emendamenti che saranno presentati: se, infatti, saranno pochi, l’iter dovrebbe essere breve e portare alla conversione in legge del decreto in tempi relativamente brevi e, di conseguenza, anche le circolari attuative dell’Inps arriveranno relativamente subito. In caso contrario, i tempi potrebbero allungarsi, facendo, di conseguenza, slittare anche l’ufficiale entrata in vigore di tutte le novità previste dal decreto.

Pensione di invalidità e disabili: cosa prevede il testo

Al momento, come confermano le ultime notizie, il testo del decreto non prevede nulla di particolare e ad hoc per pensioni di invalidità 2019 e disabili relativamente alla pensione di cittadinanza. Invalidi e disabili per poterla percepire devono soddisfare gli stessi requisiti richiesti a tutti i cittadini e cioè avere un Isee di 9.360 euro; aver superato il 65esimo anno di età o nel caso di una coppia di pensionati almeno uno dei due coniugi sia over 65; avere un valore immobiliare non superiore ai 30mila euro in più oltre una eventuale casa di proprietà; avere un patrimonio mobiliare al massimo di 6mila euro, che aumentano di 2mila euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di 10 mila euro, e di 5mila euro nel caso in cui in famiglia vi sia un disabile. E si tratta, in quest’ultimo caso, dell’unica agevolazione prevista per i disabili. Salvini, però, come sopra già riportato, punta e ulteriori misure e alcuni esponenti del governo sarebbero già a lavoro per aumentare i fondi per i disabili e per le pensioni di invalidità 2019.

Inoltre, nel calcolo del reddito dei disabili rientrerebbe anche l’assegno di invalidità da 285 euro e ciò significa che per una famiglia con figlio disabile a reddito zero sarà considerato un reddito di 3.420 euro, che sarebbe il totale annuo del sussidio, che, ovviamente, costerà alla famiglia stessa una riduzione della somma spettante per il beneficio.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: