Pensioni invalidi 2019 e disabili oggi lunedì novità analisi emendamenti alla Camera. Decisioni cruciali

Quali sono le novità attese alla Camera per le pensioni di invalidità 2019: emendamenti per aumenti cruciali ma non solo

Pensioni invalidi 2019 e disabili oggi l

Pensioni invalidi novita emendamenti Camera Decisioni cruciali


Inizia oggi lunedì 11 Marzo 2019 la discussione degli emendamenti alle novità pensioni alla Commissione Lavoro alla Camera. Particolare importanza hanno gli emendamenti alle pensioni di invalidità. Il voto dovrebbe essere in programma per il prossimo 18 marzo, al massimo 19, salvo ulteriori ritardi. Come confermano le ultime notizie, al momento sono 800 gli emendamenti da discutere alla Camera e particolare attenzione è posta alle proposte di modifica per le pensioni invalidi 2019 e disabili.

Pensioni di invalidità 2019: attese novità aumenti alla Camera

Stando a quanto riportano le ultime notizie, il governo si starebbe impegnando particolarmente per trovare le risorse economiche necessarie per gli aumenti richiesti per le pensioni di invalidi e disabili, considerando che sembra che il vero problema per cui gli emendamenti sarebbero stati rinviati dal Senato alla Camera è proprio la mancanza di soldi. L’ultima Legge di Bilancio non ha previsto alcun aumento né alcuna novità specifica per queste categorie di persone e, a seguito di numerose proteste da parte delle associazioni e di un grande malcontento e della grande delusione espressa dai diretti interessati, sono diverse le novità al vaglio.

Tra gli emendamenti pronti ad essere discussi alla Camera, con particolare riferimento alle pensioni di invalidità e disabili, le proposte di modifica presentate da maggioranza, Pd e sindacati riguardano soprattutto gli aumenti per le pensioni di invalidità. Unanime è, infatti, la posizione sulla necessità di definire maggiori tutele per queste persone. Ma non solo: gli aumenti dovrebbero prevedere la cancellazione dei paletti come valore Isee per la richiesta delle pensioni di cittadinanza da parte di invalidi e disabili, considerando che al momento non è prevista alcuna agevolazione per invalidi e disabili per la richiesta della pensione di cittadinanza.

Per invalidi e disabili valgono, infatti, gli stessi requisiti richiesti a tutti gli altri cittadini. L’unica agevolazione prevista riguarda la soglia massima del patrimonio mobiliare che se per tutti i cittadini deve essere al massimo di 6mila euro, per le famiglie dove ci sia almeno un disabile può aumentare fino a 5mila euro.

Pensioni di invalidità: altri emendamenti in discussione

Insieme agli aumenti per le pensioni di invalidità 2019 e disabili, ulteriori emendamenti presentati per modifiche alle pensioni di invalidità riguardano:
estensione della pensione di cittadinanza anche a nuclei con anziani che hanno meno 67 anni se in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza;
erogazione della pensione di cittadinanza agli anziani che vivono con un disabile più giovane.
Il passaggio del decreto pensioni con emendamenti alle pensioni di invalidità alla Camera sarà cruciale per capire se ci saranno effettivamente modifiche migliorative e misure ad hoc al momento inesistenti per queste persone.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: