Pensioni invalidità 2019 e disabili oggi venerdì novità grande delusione per poco aumento e paletti. Quando voto in Senato

di Marianna Quatraro pubblicato il

Il decreto pensioni 2019 si avvia al voto finale in Senato: ultime novità per invalidi e disabili e grande delusione da parte degli interessati

Pensioni invalidità 2019 e disabili oggi

pensioni invalidi novita delusione aumento voto senato

Nonostante le ultime novità approvate per le pensioni di invalidità continua ad essere forte l’amarezza espressa da invalidi e disabili per misure decisamente deludenti. Nel frattempo, il decreto pensioni 2019, come confermano le ultime notizie ad oggi venerdì, si avvia ad essere ufficialmente votato in Senato per l’approvazione definitiva. Vediamo quando è in programma l’ultimo voto in Aula a Palazzo Madama.

Pensioni invalidità 2019: le ultime novità e la grande delusione

Con il passaggio del decreto pensioni 2019 alla Camera sono stati approvati nuovi emendamenti, pochissimi in realtà, i principali dei quali riguardano le pensioni di invalidità 2019 e disabili. Le novità approvate riguardano:

  1. soglia del patrimonio mobiliare aumentato da 5mila a 7.500 euro in più per ogni componente disabile per la domanda di pensione e reddito di cittadinanza;
  2. pensione di cittadinanza anche agli over 67 che vivono con persone più giovani in condizioni di disabilità grave o di non autosufficienza;
  3. aumento di 50 euro, con importo che passerebbe da 1.050 a 1.100 euro.

Questo aumento, però, non soddisfa affatto i diretti interessati e relative associazioni, perché si tratta di una cifra decisamente bassa soprattutto se paragonata all’aumento annunciato dei 280 euro e rimasto una chimera, come confermano le ultime notizie.

Ma si tratta di un aumento che non soddisfa anche perché non vale per tutti: stando alle ultime notizie, infatti, l’aumento è per nuclei familiari di almeno quattro componenti di cui uno sia disabile. Un requisito decisamente stringente, se si considera la numerosità di famiglie con disabili che contano meno di quattro componenti.

Grande delusione è stata espressa dalle associazioni di invalidi e disabili perché le novità approvate ufficialmente alla Camera e che si avviano ad essere votate in Senato non rappresentano assolutamente un miglioramento significativo per la qualità di vita dei disabili e delle loro famiglie e continuano a presentare numerosi paletti e condizioni, non essendo ancora una volta novità per tutti.

E si tratta, secondo le associazioni, dell’ennesima discriminazione nei confronti di categorie di persone che dovrebbero, al contrario, essere sempre più tutelate e agevolate. Per essere davvero buone le novità per invalidi e disabili avrebbero dovuto prevedere, come annunciato, aumenti di 280 euro delle pensioni di invalidità e per tutti senza prevedere alcun paletto.

Pensioni invalidità 2019 e disabili: data voto in Senato

La delusione da parte di invalidi e disabili e relative associazioni continua ad essere, dunque, forte nonostante le ultime novità approvate che avrebbero dovuto essere migliorative ma tali non sono state. Ci si avvia comunque al voto finale in Senato e, stando a quanto riportano le ultime notizie, la seduta per il voto sarebbe già stata convocata per le 12 del prossimo 26 marzo e si attende il voto di fiducia che potrebbe lo stesso 26 o al massimo il giorno successivo del 27 marzo.

Il voto finale in Senato sancirà la definitiva conversione in legge del decreto pensioni 2019 e il provvedimento sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, rendendo definitive le ultime novità pensioni comprese le novità relative alle pensioni di invalidità 2019.
 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: