Pensioni novitÓ Ape Social, Quota 41, Ape Volontaria, Aspettative di Vita: un unico accenno nel DEF

Solo un unico accenno nel Def alle novitÓ per le pensioni: di cosa si tratta e i provvedimenti annunciati per la prossima manovra

Pensioni novitÓ Ape Social, Quota 41, Ap

Pensioni novitÓ Ape Aspettative Vita accenno DEF


Diversi sono stati i temi affrontati dal premier al momento della presentazione di sabato del nuovo Def, documento economico che anticipa i provvedimenti che saranno inseriti nella nuova manovra finanziaria, e in cui, come si temeva, non sono state trattate le novità per le pensioni. Il documento che aggiorna il testo approvato ad aprile rivede al rialzo le previsioni formulate ad aprile e stima per il 2017 una crescita del Pil dell'1,5%. Stessa previsione confermata per il 2018  e il 2019. Nel testo approvato in primavera veniva messa in conto una crescita dell'1,1% nel 2017 e dell'1% nel 2018 e nel 2019. Erano grandi le attese sulle novità per le pensioni, soprattutto all’indomani della presentazione del nuovo documento ufficiale da parte delle forze sociali con ulteriori richieste di novità per le pensioni relative a modifiche per l’acceso ad ape volontaria e ape social e quota 41 e alla revisione del sistema delle aspettative di vita, e delle aperture, o che quanto meno sembravano tali, arrivate dal ministro del Lavoro Poletti proprio alle nuove richieste di novità per le pensioni. Ma cosa è accaduto?

Unico accenno nel Def a novità per le pensioni

Stando a quanto riportano le ultime notizie, l’unico accenno che sarebbe stato fatto nel Def sulle novità per le pensioni sarebbe quello riguardante la spesa pensionistica che, secondo quanto preannunciato dallo stesso esecutivo, rischierebbe di aumentare nei prossimi due decenni a causa dell’invecchiamento della popolazione, che sarà accompagnato, sempre secondo le stime da un calo delle nascite. Ed è per questo che, si legge nel Def, l’esecutivo dovrà valutare provvedimenti di natura sociale, per rendere l’economia più dinamica, il che dovrebbe preannunciare novità per le pensioni, ma ancora non sia orientate verso quali cambiamenti e quali obiettivi. Al momento, la certezza è che nulla è stato detto in riferimento alle richieste di miglioramento delle condizioni per fare domanda per andare in pensione prima con ape volontaria e ape social e quota 41.

E in riferimento alla questione della revisione delle attese di vita, che tanto divide l’esecutivo, tra chi spinge per un tale cambiamento profondo, e chi ritiene che non sia assolutamente prioritario e che rischierebbe di avere un impatto fortemente negativo sui conti pubblici, il premier, secondo le ultime notizie, avrebbe lasciato intendere che si tratta di una modifica pensionistica su cui al momento non si lavorerà, ma avrebbe aperto alla possibilità di discussione di ulteriori novità per le pensioni da inserire nella prossima manovra finanziaria, alla luce, però, della reale disponibilità di risorse economiche da poter impiegare, anche se, come confermano le ultime notizie, dalla nota di accompagnamento al Def non è emersa alcuna informazione relativa ai soldi che potranno essere impiegati per l’attuazione di eventuali novità per le pensioni.  

Altri provvedimenti annunciati con nuovo Def

Se alle novità per le pensioni non è stato riservato alcuno spazio nel nuovo Def, i provvedimenti annunciati in esso e che dovranno essere confermati nella nuova manovra finanziaria riguardano soprattutto:

  1. taglio del cuneo fiscale per le assunzioni stabili dei giovani;
  2. rinnovo contrattuale del pubblico impiego, con una ipotesi di aumento delle risorse economiche da stanziare che potrebbero passare dagli 1,2 miliardi di euro inizialmente annunciati a 1 miliardo e 650 milioni;
  3. nuove risorse per le misure a sostegno delle famiglie, rientranti nel piano di lotta all’indigenza;
  4. nuovo piano di rottamazione bis delle cartelle esattoriali;
  5. nuovi incentivi alle imprese.







Ti Ŕ piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il