Pensioni novitÓ oggi Ape Volontaria, Quota 41, Inediti Sistemi, Pensioni Donna martedý 29 Agosto

Si riparte, se mai si Ŕ smesso, ad affrontare il nodo delle novitÓ per le pensioni e tutto appare in salita ancora di pi¨ di quello che si Ŕ lasciato ma due possibilitÓ positive almeno rimangono.

Pensioni novitÓ oggi Ape Volontaria, Quo

Pensioni, Ape Volontaria, sistemi nuovi, quota 41, Ape Social si riprende


E dalla riunione che si è tenuta ieri, per gli statali, importante in generale per il DEF e la Legge di Stabilità per capire quali spazi saranno concessi a questo tema sia come rilevanza e budget e di conseguenza cosa rimarrà realmente possibile per le novità per le pensioni, oggi martedì 29 Agosto, si hanno avuto i primi resoconti.
E da quanto riportato appare chiaro he i soldi per il rinnovo dei dipendenti pubblici siano davvero risicati, il minimo possibile, molto lontano da quanto promesso e da quanto serviva.
E' vero che le novità per le pensioni che continua a ritersi possibili come i miglioramenti per l'Ape Social e le pensioni per le donne hanno costi minimi e sono più una consolazione che altro come abbiamo spiegato, ma la situazione appare difficile, molto in salita proprio per la volontà dell'esecutivo di dare la priorità ad altro sia per i dipendenti pubbliche per le pensioni. 
Dall'altra parte, però, nelle ultime notizie e ultimissime, di ieri e che sono ancora confermate oggi martedì 28 Agosto, sembra che il segretaria stia davvero spingendo per quello che abbiamo scritto ieri, allargando addirittura le richieste, anche ad una crescita per le pensioni inferiori che sarebbe il solito errore perchè non aiuterebbe per gli importi ad innescare nessuna ripresa dei consumi o il ricambio generazionale, ma sarebbe la solita scappatoia per la ricerca del consenso come dall'altra parte le altre novità ultime novità per le pensioni che ha in mente lo stesso sull'Ape Social, Ape Volontaria con ampliamento dei budget e delle regole e dei requisiti. Intule dire che come per i dipendenti pubblici, il Tesoro e tutti o quasi gli altri Dicasteri sono contrari nelle ultime notizie e ultimissime a queste iniziative per le pensioni, spingendo come tutto l'esecutivo per il taglio delle imposte per chi assume e nuovo budget per Industria 4.0.
Probabile che si saprà di più dalle prossime riunioni, che inizieranno tra meno di 24 ore tra forze sociali ed esecutivo.
Sotto abbiamo riportato quanto è successo ieri, e sotto ancora tutte le attese tra quelle più conosciute e quelle meno di questa settimana.

Inizia una settimana impegnativa su più fronti, a partire già da oggi lunedì 28 Agosto, in cui questa mattina ci sarà una riunione come abbiamo spiegato più sotto iportante per capire l'orientamente del Governo sulla Manovra Finanziaria, e ancora prima per definire il DEF. Stiamo parlando della riunione che si terrà tra Sindacati-Madia-Governo Gentiloni per il rinnvo dei contratti del pubblico impiego. Le conseguenze per le pensioni e non solo le abbiamo viste nell'articolo.
Un articolo che fa il punto di come si arriva alle riunioni per le novità per le pensioni che inziieranno tra due giorni e dove si capirà dopo le tante affermazioni nelle ultime notizie e ultimissime anche ufficiali e di esponenti importanti quali saranno le possibili decisioni dell'esecutivo a partire dal DEF con sistemi inediti per le pensuioni (quasi impossibili) o ampliamenti e più soldi per l'Ape Social, Quota 41 cosa potrebbe accadere alle pensioni donna e all'Ape Volontaria con l'uscita ufficiale del decreto che potrebbe portare con sè dei miglioramenti da non sottovalutare.
E poi le ulteriori varie scadenze e temi sempre inerenti alle ultime novità per le pensioni di questa settimana, come la revisione delle pensioni per gli esponenti istituzionali che miostra davvero bene come scritto le tendenze attuali dove l'inseresse personale predomina su tutto, in una scelta che ala fine è molto simbolico più che altro, ma dove come al solito si svelano molte verità o meglio vengono confermate e putroppo sempre in negativo.
 

Al momento, oggi domenica 27 Agosto, si riparte certamente in salita su praticamente tutti i nodi da sciogliere per le pensioni.

Il già poco ottimismo che c'era prima rischia di naufragare del tutto, anche se vi sono almeno ancora due possibilità in questo momento nelle ultime notizie eultimissime per riportare un pò di luce in fondo al tunnel.

Due Possibilità per novità per le pensioni positive

Il primo punto sono anche organismi di controllo da parte dello Stato che nel DPCM per l'Ape Social hanno chiesto dei miglioramenti per poter accedere con più facilità, con meno costi a tutti e in condzioi ancora più vantaggiosi per disoccupati, precoci e usuranti. A questo punto se venissero accolte queste richieste e i gli oneri complessivi fossero sotto il 4,8% il sistema potrebbe, anche se ancora non piace, diventare favorevole arrivando a dover restituire meno soldi di quelli ricevuti.

La seconda sono le elezioni per le quali si deve creare un certo consenso già da ora e già in manovra finanziaria almeno da parte della maggioranza attuale e non fare nulla per le novità per le pensioni non è un bel segnale e potrebbero far modificare le posizioni che sembrano prese e che paiono irremovibili al momento. E non posono bastare le novità per le pensioni per le donne, per le quali tra l'altro si punterebbe alla soluzione più facile, ma anche a quella più costodsa ovvero la prorga Opzione Donna, che saerebbe accettata, ma non era e non è l'idea iniziale su cui parevano convergere le varie parti nelle riunioni finora fatte.

Le attese per le riunioni previste nelle ultime notizie

E proprio nelle riunioni fatte tra esecutivo e forze sociali, l'unico punto di convergenza immediato è quello per le novità per le pensioni per le donne che, però, come si vede si gioca anch'esse al ribasso in queso momento.
Riunioni che riprenderanno mercoledì, per poi continuare giovedì e ancora dopo la settimana successiva i cui argomenti paiono ben chiari, così come le distanze che, però, al momento paiono essere ancora più lontane di prima.

Il primo punto sono le aspettative di vita, dove l'idea più semplice era quella del blocco e del congelamento per decidere dopo con un esecutivo e una maggioranza uscita dalle elezioni con un programma votato dai cittadini. Ora, invece, tutta o quasi la maggioranza e lo stesso esecutivo oltre che i responsabili dei dicasteri paiono d'accordo nel farle scattare, lasciando tutto così come è. E sarebbe un pesante boomergan difficile da spiegare e giustificare nelle prossime elezioni e solo per questo rimane viva l'dea ancora di un possibile blocco.

E' quello che vogliono assolutamente le forze sociali che hanno già parlato di un rischio di consensi e popolarità pubblicamente nelle ultime notizie e ultmissime anche per loro, che chiaramente vogliono evitare essendo questa una questione che è assolutamente trasversale e andrebbe a colpire negativamente tutti, sia chi è più vicino e chi è più lontano dal ritirarsi dall'attività.

C'è da dire che, però, almeno da qualche rappresentate si è iniziato a sentire l'idea di aprire alla posizione di alcuni tecnici dell'esecutivi ovvero facciamo scattare il meccanismo, ma diamo dei sistei per permetetre a chi lo diesideri di smettere anzitempo.

Il problema è che l'esecutivo, potrebbe o vorrebbe solo fare alcuni piccoli aggiustamenti e allargamenti all'Ape Social e Quota 41, metodi che sono al momento ancora mal visti da tutte o quasi le forze sociali che punterebbero a quota 100 e quota 41, o almeno novità epr le pensioni con sistemi basati sulle tipologie di attività svolte.

Sistemi, però, che la maggioranza sembra voglia giocarsi, come faranno tutte le attuale opposizioni, per le prossime elezioni e da qui, ritorna l'dea di un blocco momentaneo del far crescere le condizioni per uscire prima.

Sarrebbe un accordo al ribasso, certo, ma che non farebbe male a nessuno e meno peggio di far passare solo un sistema o addirittura solo la proroga per il mondo femminile.

Vedremo dalle prossime riunioni così uscirà e se si potranno cambiare le posizioni espresse per la preparazione del DEF e in manovra finanziaria.

Tra l'altro i soldi ci sarebbero anche, pochi, ma ci sarebbero, in quanto basterrebbe non concentrarli tutti sul taglio delle imposte per le attività, che potrebbe essere un flop, con la rigidità di questo sistema e una riprsa non così forte che non chiede ancora tanto eprsonale aggiuntivo, e ricollocarli nelle novità per le pensioni, almeno quelle più semplici dette finora che come ripetiamo sempre e on solo noi potrebbero aiutare anche a liberare dei posti, migliaia di posti e essere una variabile per il rilancio della ripresa.

Ulteriori variabili da considerare

Ma ancora prima questa settimana, ci sarà, la riunione lunedì tra esecutivo e forze sociali per l'aumento degli stipeni degli statali e anche da questo si capirà sia l'atteggiamento dell'esecutivo sia quanti soldi saranno dati veramente per questo capitolo che al momento nonostante anche la sentenza della Consulta pare anch'esso in forte difficoltà con al masismo 1,2 miliardi dati, che sarebbero molto lontani dai 5 miliardi necessari

E sempre in settimana continueranno le riunioni per la manovra finanziaria il primo momento come scritto per le novità per le pensioni, più immediate, senza dimenticare quelle per l'APE Volontaria e gli appuntamenti previsti in Parlamento come il taglio delle pensioni per gli esponenti pubblici su cui, invece, pare essersi fatta una scelta ben definita e anche abbastanza veloce dalle varie forze o meglio da da tanti e differenti esponenti che hanno creato le condizioni e i numeri per non far passare questa norma contro di loro. Solita dimostrazione che per far apprvare delle novità per le pensioni vere ci si impiega tanto, tantissimo e non ci si riesce neppure, nonostante a aprole ci sia la convergenza di tutti, mentre, invece, quando si toccano i singoli personali interessi della classe dirigente si fa tutto in fretta.

Non è il solito populismo da quattro soldi, ci piacerebbe essere smentit e speriamo che così accada, ma i risolvi di questa vicenda, da una forza simbolica molto elevata, portano a pensare questo.







Ti Ŕ piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Sara Melchionda pubblicato il