Pensioni novitÓ, cosa si Ŕ detto nell'incontro Sindacati-Governo oggi lunedý 7 Ottobre

di Marianna Quatraro pubblicato il

Si Ŕ concluso l'incontro tra Sindacati e Governo Conte di oggi lunedý 7 Ottobre. Ecco cosa Ŕ stato detto sulle novitÓ per le pensioni e le altre tematiche sulla Legge di Bilancio 2019-2020

Pensioni novitÓ, cosa si Ŕ detto nell'in

Incontro sindacati Governo cosa Ŕ stato detto oggi lunedý

E' terminato l'incontro di oggi lunedì 7 Ottobre tra sindacati e il Governo Conte, a cui hanno partecipato sia il premier Conte stesso, che il Ministro dell'Economia Gualtieri e del Lavoro Nunzia Catalfo.

La riunioneè iniziata circa alle 12 e ha proseguito fino poco prima delle 16 e si è conclusa senza Conte, che ha dovuto lasciare un poco prima della conclusione ufficiale, per impregni presi in precedenza.

Per i sindacati presenti sia la Cgil, la Cisl e la Uil con i rispettivi nazionali segretari Landini, Furlan e Barbagallo

Le parole di Conte sulla Legge di Bilancio 2019-2020 e il ruolo dei Sindacati

Conte ha ribadito ancora una volta il ruolo fondamentale dei sindacati per l'Italia e per questa Legge di Bilancio 2019-2020 che non sarà autoreferenziale, ma basta sul contributo delle parti sociali per migliorare la realtà attuale per far riprendere la crescita economica e lo sviluppo sociale in modo più equo ed inclusivo possibile.

Conte ha, poi, voluto precisare alcuni cardini della manovra come la lotta all'evasione fiscale, vitale per trovare le risorse finanziare necessarie per interventi importanti e ha sottolineato e confermato l'impegno per ridurre le tasse sul lavoro a beneficio dei dipendenti stessi, gli investimenti nel Sud Italia e la sicurezza sul lavoro con un piano ad hoc già precedentemente annunciato.

Nella lotta all'evasione, ci sarà un ruolo attivo dell'INPS, che ha partecipato con alcuni rappresentanti, con l'obiettivo di recupeperare rirose tra 1-2 miliardi di euro per false prestazioni e agevolazioni non dovute.

Tre tavoli, tra cui uno per le novità per le pensioni

A partire sin dai prossimi giorni, affianco al lavoro alla Camera per la Manovra Finanziaria, ci saranno tre tavoli tra il Governo e i Sindacati, ciascuno dedicato ad un tema.

I tre macro-temi affrontati saranno il taglio del cuneo fiscale, il superamento reale della riforma Fornero con concrete novità per le pensioni e il rinnovo dei contratti pubblici.

Interessante, dunque, che si faccia un tavolo dedicato alle pensioni, ricordando che al momento quota 100 e la proroga di opzione donna sono state confermate, ma che i sindacati uniti puntano ad una forma di pensione per tutti dai 62 anni, a quota 41, a forme di pensione ad hoc per usuranti e precoci, disoccupati e donne. E già da quest'anno il riconoscimento di forma di contributivi figurativi aggiuntivi per le donne, ma anche miglioramenti in favore di usuranti e precoci.

Senza dimenticare che nel tavolo del cuneo fiscale, si cercherà di far scattare un aumento anche per le pensioni, non dmenticano tra l'altro le famiglie più deboli a livelli di reddito, invalidi e disabili.

Accanto a questi tre tavoli, se ne è già aperto uno la scorsa settimana, con il Ministero del Lavoro e i sindacati per la sicurezza sul lavoro e la lotta al caporalato.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":