Pensioni novitÓ, il Def aggiornato potrebbe non essere quello sperato

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Pensioni novitÓ, il Def aggiornato potre

NovitÓ per le pensioni e Def, delusione?

Il Documento di programmazione economica finanziaria 2019 potrebbe rivelarsi una parziale delusione per le novitÓ per le pensioni. Tutti i motivi.

Sono ore calde nel governo perché si attende l'aggiornamento del Def (Documento di programmazione economica finanziaria) che conterrà le intenzioni sulle novità per le pensioni. Già, proprio questo è il punto centrale: cosa aspettarsi da questo documento che rappresenta l'anticamera della legge di bilancio?

Sulla base delle ultime notizie che circolano in questi primi giorni della settimana a dominare è una incertezza di fondo. Non tanto e non solo perché l'esecutivo non ha le idee chiare su quali provvedimenti far passare.

Ma piuttosto perché siamo ancora nella fase di transizione tra due esecutivi e le due componenti che sostengono il governo stanno ancora trovando la giusta sintonia nel quadro dell'equilibrio dei conti pubblici.

Ma ci sono anche altre ragioni per cui il Def aggiornato potrebbe non essere quello sperato, almeno nella parte che riguarda le novità per le pensioni. (ma non solo)

Novità per le pensioni e Def, sarà delusione?

Non c'è alcun dubbio sull'importanza del Documento di programmazione economica finanziaria 2019 perché si tratta della cornice delle politiche economiche e finanziarie del secondo governo Conte, tra cui quelle relative alle novità per le pensioni.

La speranza è dunque che dal Def si possano capire le novità per le pensioni, ma la realtà potrebbe essere ben diversa. Non è infatti così scontato che saranno messi nero su bianco i provvedimenti che sembrano scontati, come la conferma di quota 100, la proroga di opzione donna nel 2020 e altri eventuali miglioramenti che sembrano essere più complessi al momento sia per le donne, che per i precoci, usuranti e disoccupati per inziare ad avvicinarsi a quota 41 per tutti senza dimenticare esodati, invalidi e disabili e in generale l'aumento delle pensioni ripreso dal taglio del cuneo degli stipendi.

La speranza, appunto, di chi attende queste novità per le pensioni è di vederle finalmente messe nero su bianco, ma in questo senso il Documento di programmazione economica finanziaria 2019 potrebbe rivelarsi una parziale delusione ovvero potrebbe contenere anche questa volta solo una serie di numeri e di obiettivi da raggiungere, senza entrare nella natura politica degli interventi.

Oppure, bene che vada, potrebbe indicare al massimo i capitoletti generici su cosa fare e dove arrivare, ma senza quei rassicuranti dettagli chiesti da osservatori, pensionati, lavoratori e organizzazioni sindacali. Alla base della inevitabile vaghezza c'è proprio la mancanza di sicurezza sul modo migliore per raggiungere la quadra economica.

E non potrebbe essere diversamente anche perché i colloqui con Bruxelles per ottenere maggiore flessibilità sono ancora agli inizi nonostante la posizione centrale ricoperta da Paolo Gentiloni.

E dall'altra parte negli ultimi anni, nel Def sono stati indicati soprattutti numeri e cifre, obiettivi da raggiungere e anche i amosi capitoletti sono stati molto generici, come ad esempio, interventi sulle pensioni e previdenza.

Questo non vuol dire che non ci saranno, si badi bene, anzi quota 100 e opzione proroga donna sono pressochè confermate, ma si dovrà attendere l'iter della legge di bilancio, anche, si spera realmente, con il confronto con i sindacati. E potrebbe non essere un male, perchè potrebbero uscire anche dei miglioramento o nvoità inaspettate.
 

Crescita in ribasso, pensioni a rischio?

E poi ci sono le stime aggiornate dell'Istat sulla crescita che non fanno ben sperare. Sono in ribasso (0,8% e dunque -0,1% rispetto alla stima sul Prodotto interno lordo diffusa ad aprile) e di conseguenza è un punto a sfavore delle migliori ipotesi di cambiamento.

Infine, ma non da ultimo, lo stesso premier Giuseppe Conte ha annunciato la volontà di creare un percorso condiviso e di confronto. Detto in altri termini significa che c'è bisogno di tempo per incastrare tutti i pezzi ed è inutile aspettarsi novità per le pensioni scritte nel Def 2019.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":