Pensioni novitÓ oggi decreto ufficiale pensioni quota 100, proroga opzione donna, aspettative di vita, Proroga Ape Social giovedý

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni novitÓ oggi decreto ufficiale p

Pensioni oggi decreto quota 100 donna giovedý

Atteso nel pomeriggio nuovo CdM per approvazione decreto pensioni: misure previste e nodi ancora da sciogliere

E’ in programma oggi giovedì 17 gennaio il Consiglio dei Ministri pronto a dare il via libera ufficiale al decreto pensioni contenente anche il provvedimento del reddito di cittadinanza.  L'orario previsto ufficiale è alle ore 18, confermato ufficialmente.

Quota 100 in decreto attuativo ufficiale

Il decreto attuativo sulle pensioni contiene, quota 100, proroga opzione donna e ape social, ma le discussioni riguardano soprattutto la novità pensioni di quota 100 su cui sembrano esserci problemi per quanto riguarda le coperture. All’indomani della riunione fiume tenutasi ieri sera al Ministero dell’Economia, secondo il governo, per garantire ai potenziali beneficiari di quota 100 di andare in pensione prima bisognerebbe spostare soldi da quelli messi a disposizione, e cioè 6 miliardi di euro per il reddito di cittadinanza e 3,9 miliardi euro per la quota 100. Secondo altre stime, le risorse per le novità pensioni dovrebbero salire almeno a 4,7 miliardi di euro, considerando che vi sono poi coloro che andranno in pensione prima con opzione donna prorogata, ape social prorogato, blocco delle aspettative di vita per quanto riguarda la pensione anticipata.

Resta da sciogliere, dunque, il nodo risorse come da sciogliere è anche il nodo riguardante il Tfr: si era detto, infatti, qualche giorno fa che coloro che avessero decido di andare in pensione prima con la quota 100 avrebbero percepito il relativo Tfr solo una volta maturati i normali requisiti pensionistici attualmente richiesti. Le ultime notizie, però, parlano di una nuova ipotesi messa sul tavolo dal governo, vale a dire permettere ai lavoratori statali di percepire il Tfr nel momento in cui si andrà in pensione, anche con la quota 100, grazie ad un prestito bancario di cui lo Stato si accollerebbe gli interessi fino a somma di circa 50-60 mila euro. Per coloro che superano tale soglia è previsto il pagamento degli interessi che comunque dovrebbero essere intorno all’1,5%, comunque bassi.

E, infine, altra questione aperta sulla novità pensioni di quota 100 è la sua durata: contrariamente alle aspettative, infatti, la quota 100 non sarà una misura strutturale di cambiamento dell’attuale riforme pensioni ma una nuova misura sperimentale che, si era detto, avrebbe avuto durata di tre anni. Oggi, però, le ultime notizie parlano di una riduzione della durata della quota 100 a un anno, proprio a causa della mancanza di risorse economiche necessarie. E proprio per le scarse risorse disponibili, per evitare di avere molte più domande rispetto alle disponibilità reali, altra ipotesi al vaglio è quella di escludere alcune categorie di lavoratori dalla possibilità di accedere alla quota 100: i grandi esclusi sarebbero i dipendenti delle Forze Armate, Polizia, Esercito, Carabinieri.

Opzione donna proroga e aspettative di vita in decreto attuativo ufficiale

Dopo l’ultima limatura del testo del decreto pensioni di ieri sera, nuovi dubbi e incertezze riguardano anche proroga dell’opzione donna, per cui si era detto non ci fossero problemi di coperture, considerando che deriverebbero dai risparmi di soldi degli anni scorsi e non utilizzati, tuttavia ad oggi, stando alle ultime notizie, sarebbe in forse l’estensione della possibilità di uscita rima con opzione donna per le nate nel 1960. Restano, tuttavia, confermate le altre condizioni, cioè aver maturato 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2018, accettare una pensione ridotta calcolata esclusivamente con sistema contributivo e aspettare le finestre di 12 e 18 mesi, rispettivamente per lavoratrici dipendenti e autonome, prima dell’uscita effettiva.

Passando al blocco delle aspettative di vita, non ci sarebbe alcun problema e si attendono solo conferme in tal senso ma anche per questa novità sarebbe prevista la finestra temporale prima dell’effettiva uscita dal lavoro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Puoi Approfondire