Pensioni novitÓ situazione aggiornata pubblicazione decreto Gazzetta Ufficiale oggi venerdý 25 Gennaio

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni novitÓ situazione aggiornata pu

Pensioni giovedý 24 Gennaio 2019 decreto Pensioni Gazzetta Ufficiale Durigon Garavaglia

Continua mancare la pubblicazione del decreto per le pensioni in Gazzetta Ufficiale oggi venerdý 25 Gennaio e le ultime notizie fanno anche preoccupare

Pensioni novità quota 100, proroga opzione donne, Ape Social, aspettaive di vita oggi e ultime notizie e ultimissime decreto pensioni pubblicazione in Gazzetta Ufficiale oggi venerdì 25 gennaio:  Non ci sono ancora conferme quando potrebbe essere pubblicato il decreto sulle pensioni in Gazzetta Ufficiale e permangono problemi, dubbi e preoccupazioni che nelle ultime notizie e ultimissime, sono pure aumentati riguardo le coperture

Tra le ultime novità e novità dell'ultima ora che provengono dall'Ansa e dal Sole24Ore sembra che ci sia stata l'attesa bollinatura della Ragione di Stato, ma permangono dei dubbi da parte di alcuni tecnici sulle coperture che siano effettivamente quelle necessarie e sufficienti. I conti sono presto detti, la Ragioneria di Stato per le novità di quota 100, opzione donna proroga, pensione anticipata stima dei costi di 4,6 circa di miliardi di euro, mentre le risorse finanziarie al momento disposte sono 3,9 miliardi circa.

E per questo il controllo sulle pensioni e i costi sarà mensile, non più bimestrale o trimestrale come prima stabilito. Se si dovesero superare i soldi predisposti, si partirebbe con i tagli lineari di alcune spese considerate inutili di vari Ministeri come spiega la clausola di salvaguardia.

Sotto tutte le dichiarazioni di ieri di importanti esponenti come Di Maio, Garavaglia, Conte, Durigon sul decreto pensioni e quando dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta o su aspetti di esso. Tra l'altro Durigon ha parlato di una possibile firma tra domani saato 26 Gennaio e lunedì 28 gennaio.
 

Una serie di conferme e smentite ancora oggi giovedì 24 Gennaio per quanto riguarda la pubblicazione del decreto pensioni in Gazzetta Ufficiale per quota 100, proroga opzione donna 2019, proroga aApe Social, aspettative e pensione anticipate a 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

Le ultime notizie, infatti, confermano ancora l’attesa della pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale, operazione che solitamente accade in cinque giorni. Trascorso, infatti, questo tempo dall’approvazione di un decreto, di solito esso stesso viene pubblicato poi in Gazzetta Ufficiale ma ad oggi giovedì  si tratta di un passaggio ancora mancante. E oltre a chiedersi i motivi, il perchè, ci sono tutta una serie di conferme e smentite

Decreto pensioni novità pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ci vuole calma e non casca il mondo se se non arriva oggi. Paradossale.

Mentre ancora si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, cosa che potrebbe ritardare l’avvio dell’iter in Parlamento dello stesso decreto pensioni, mentre ancora, stando alle ultime notizie, i tecnici della Ragioneria di Stato sarebbero ancora in fase di studio di determinate misure e relative coperture, il vicepremier Di Maio si è affrettato a sottolineare al Corriere della Sera che il fatto che il decreto non sia arrivato ancora in Parlamento non è certo colpa sua perché sarebbero in corso ulteriori verifiche sulle novità pensioni definite.

Dal canto suo, il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, ha chiaramente spiegato come si sia ancora in una fase interlocutoria perché, secondo le ultime notizie, vi sarebbero ancora dei nodi da sciogliere, dalla proposta di ampliamento del riscatto di laurea ino a 50 anni (ora sarebbe previsto fino a 45 anni), al Tfs per gli statali. E’ stato, infatti, deciso che fino alla cifra dei 30mila euro sarà subito erogato ai dipendenti statali tramite prestito bancario di cui lo Stato si accollerà la maggior parte del pagamento lasciando al lavoratore solo una minima percentuale di pagamento. Ma come ci si comporterà con somme superiore? E cosa potrebbe accadere se il lavoratore non pagasse gli interessi dopo aver ricevuto il Tfs? Quando saranno disponibili i soldi? E durigon in una trasmissione televisiva martedì, ha speigato che il decreto arriverà in Gazzetta Ufficiale per la prossima settimana

Le questioni aperte sono, dunque, diverse e del resto lo stesso Durigon ha chiesto calma. A far eco a Durigon il collega Massimo Garavaglia che, come riportano le ultime notizie, ha detto che certo il mondo non finisce domani se il decreto arriva in ritardo in Gazzetta Ufficiale e in Parlamento. In realtà, ciò di cui forse sembra non essere consapevole è che tanti aspettano il via libera ufficiale alle novità pensioni per poter finalmente andare in pensione perché fino a quando il decreto non sarà approvato in via definitiva, tutte le misure approvate dal CdM non sono in vigore e tutto resta bloccato. Una vera e propria ingiustizia per chi, magari, avrebbe già i requisiti per l’uscita con le ultime novità pensioni approvate.

Nel frattempo dopo queste dichiarazioni, certemente, non ben prese, come dimostrano le ultime notizie e ultimissime sulle pensioni, è dovuto intervenire il Premier Conte per dire che si farà tutto senza nessun problema e che saròlui stesso ad essere il garante di questo patto per le novità per le pensioni e il reddito di cittadienza tra Lega e M5S e i cittadini e tutto avverrà come previsto. 
E se questo non bastasse, ieri nel tardo pomeriggio, è uscita sull'Ansa tra le ultime novità per le pensioni, la conferma da fonti del Governo (zanza fare i nomi) eche entro questa sera, di oggi giovedì 24 Gennaio, tutto arriverà al Presidente Mattarella per la firma e la pubblicazione. Insomma, una serie di conferme e smentite anche tra gli stessi esponenti del Governo, visto che Durigon parlava di settimana prossima

Novità pensioni bloccate senza decreto all'INPS anche di chi avrebbe i requisiti

Fino a quanto, infatti, il decreto con le novità pensioni di quota 100, proroga di opzione donna e ape social, blocco delle aspettative di vita, aumento delle pensioni minime non sarà approvato, non si potrà andare in pensione. E, come confermano le ultime notizie, ad essere bloccate non sarebbero solo le ultime novità per le pensioni, da quota 100 a proroga di ape social e opzione donna e il blocco delle aspettative di vita ma anche le  pensioni di vecchiaia e anzianità con le regole attualmente in vigore perché fino all’arrivo delle circolari attuative dall’Inps, al termine dell’iter parlamentare, ci sarà molta confusione e già al momento si registrano rallentamento per quanto riguarda le classiche pensioni di anzianità o pensioni anticipate così come l'Ape Social proprio perché dall’Istituto attendono novità.

Un caso emblematico è rappresentato da chi, per esempio, ha maturato i 42 anni e 10 mesi di contributi per andare in pensione anticipata: stando alle ultime notizie del nuovo decreto, potrebbe andare in pensione, ma non essendo ancora stato convertito il decreto in legge, l’aumento di cinque mesi scattato dal primo gennaio 2019 dovuto all’adeguamento alle aspettative di vita si è verificato per cui deve continuare a lavorare.

Ma i tempi stringono anche per quota 100, basti pensare alla scuola, al personale Ata e insegnanti, ma in generale per tutti coloro che sono interessanti

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: