Pensioni novità oggi giovedì date e iter mancanti Parlamento e INPS per quota 100, opzione donna, pensioni anticipate

Come procede l’iter di conversione del decreto pensioni in legge e prossimi appuntamenti: tutti i passaggi ancora previsti

Pensioni novità oggi giovedì date e iter

Pensioni iter passaggi rimanenti approvazione ufficiale novita


Pensioni novità oggi e ultime notizie e ultimissime quota 100, pensionia anticipate, opzione donna proroga, ape social proroga oggi giovedì 14 Febbraio: Anche oggi giovedì 14 Febbraio, come ieri, viene comunicato che la Commissione Lavoro che deve analizzare gli emendamenti per le novità per le pensioni non sarà convocata. E domani venerdì probabilmente avverrà la stessa cosa.

Al momento non c'è nulla da preoccuparsi, le date e i passaggi rimangono come quelli indicati sotto nelle ultime notizie e ultimissime per le pensioni.

Come è facile immaginare, invece, per gli emendamenti vi sono delle trattative soprattutto nella maggioranza e non tanto per le ultime novità per le pensioni ma per il reddito di cittadinanza. Una volta trovata la quadra con accordi esterni e trattative si ritornerà in Commissione e celermente si dovrebbe andare avanti con tutte le date e gli ultimi passaggi mancanti dell'INPS e del Parlamento che abbiamo indciato SOTTO

All’indomani della presentazione di tutti gli emendamenti ufficiali (circa 1.600) al decretone pensioni, continuano oggi giovedì 14 Febbraio i lavori in Commissione Lavoro che dovrebbero terminare, stando alle ultime notizie, entro il fine settimana. Come andrà poi avanti l’iter di conversione in legge del decreto? Vediamo quali sono i prossimi passaggi del decreto pensioni con quota 100, pensioni anticipata con blocco delle aspettative di vita, proroga di opzione donna.

Pensioni decreto novità: iter, date e prossimi passaggi rimanenti

Entro il fine settimana, come sopra anticipato, dovrebbero concludersi i lavori in Commissione Lavoro al termine dei quali si capirà quali tra gli emendamenti ufficiali presentati saranno ammessi e quali no. Entro lunedì 18 febbraio, al massimo martedì 19, il testo dovrebbe essere approvato in Aula e la votazione dovrebbe tenersi subito anche se, stando alle ultime notizie, è possibile che le discussioni vadano avanti fino al fine settimana e il voto slitti all’inizio della prossima settimana, tra lunedì 25 e martedì 26 febbraio.

Il testo passerà poi alla Camera, il cui passaggio, secondo le ultime notizie, dovrebbe essere decisamente veloce, senza alcun emendamento da discutere, o se ci fossero sarebbero davvero pochissimi, in modo da arrivare velocemente al voto nella prima settimana di marzo, presumibilmente venerdì 8 marzo o comunque non oltre la seconda settimana del mese.

L'obiettivo, comunque, è arrivare intorno al 15 marzo con tutto già votato e definito anche se ci sarebbe ancora tempo per eventuali ulteriori discussioni, considerando che l’iter del decreto è iniziato il 30 gennaio e calcolando i 60 giorni di tempo massimo disponibile si potrebbe arrivare fino al 30 marzo e qualcosa in più. ma l eprima domende di pensioni come dadecreto dovrebberoe ssere accolte il 1 Aprile

Novità pensioni e andamento iter: cosa aspettarsi

Se tutto si concludesse, stando a quanto riportato, entro il 15 marzo e l’Inps si muovesse parallelamente al Parlamento sistemando nel frattempo il software per il calcolo di quota 100 (in realtà annunciato per il 20 febbraio), utile anche per il calcolo della pensione con pensione anticipata e opzione donna, che risulta bloccato ancora in alcuni uffici e venissero emesse le circolari attuative finali, le pensioni per quota 100 potrebbe essere accolte dal primo aprile senza alcun ritardo, così opzione donna proroga e pensioni anticipate con le relative scadenze.

E molto probabilmente questi tempi saranno rispettati perché le ultime notizie confermano come al momento l’iter stia proseguendo abbastanza velocemente, mantenendosi più che nei tempi da rispettare, e nonostante il ritardo iniziale di pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale.  E se i tempi continuassero ad essere tanto veloci come al momento, forse non si arriverebbe nemmeno al 15 marzo per la conclusione di tutto, ma tutto al più intorno al 7-10 marzo, dando, di conseguenza, più tempo allo stesso Inps per accogliere tutte le domande di pensionamento il primo aprile.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: