Pensioni novitÓ oggi lunedý tante attese importanti in settimana per quota 100, opzione donna, esodati, pensioni anticipate

Le attese della settimana per iter decreto pensioni in Parlamento e all'INPS, con oggi lunedý, martedý e mercoledý giorni importanti per diversi aspetti sulle novitÓ per le pensioni

Pensioni novitÓ oggi lunedý tante attese

Pensioni settimana quota 100 donna esodati

La settimana che si appresta ad iniziare dovrebbe prospettare diverse novità per le pensioni, sia dall’iter in Parlamento, sia dall’Inps. Vediamo cosa ci attende per questa settimana per le pensioni, amanche oggi lunedì 18 Febbraioe martedì e mercoledì giorni importanti per diversi passaggi ed aspetti.

Pensioni novità attese, prossimi passaggi

Nonostante siano saltate le discussioni in Commissione Lavoro sugli emendamenti presentati fino a venerdì alle novità pensioni di quota 100, opzione donna, esodati, pensioni anticipate, tra venerdì sera a esabato la Commissione si è finalmente riuniita, come ha spiegato uno dei partecipanti, e ha proceduto al voto e all'eliminazione degli emendamenti non strettamente inerenti alle novità per le pensioni presenti nel decreto.
A questo punto, sempre dalla Commissione, filtra che il confronto sugli emendamenti continuerà lunedì pomeriggio-sera, ma c'è anche la conferma  stando a quanto riportano le ultime notizie, che M5S e Lega stiano trovando un accordo ‘privato’ sugli emendamenti per presentare in Senato un maxiemendamento unico con le proposte di modifica più fattibili.

A questo punto, le decisioni tra lunedì e mercoledì saranno fondamentali, perchè se si prolungassero il voto in Senato potrebbe slittare anche all’inizio della prossima settimana, tra lunedì 25 e martedì 26 febbraio, per poi far tornare subito il testo alla Camera, dove poi si dovrebbe arrivare subito al voto nella prima settimana di marzo, o al massimo la seconda, per cercare di chiudere tutto, come prospettato già, entro il 15 marzo. Considerando, però, che al momento si è decisamente entro i tempi previsti, è possibile che il voto finale di conversione in legge del decreto arrivi anche prima. Il voto pptrebbe arrivare anche in questa settimana al Senat, se appunto tra lunedì e emrcoledì vi sarà una decisione definitiva sugli emendamenti.

Novità emendamenti pensioni, i più fattibili ad oggi

Stando alle ultime notizie, gli emendamenti ad oggi sabato considerati più fattibili ci sono certamente quelli della maggioranza. Alcuni, proposti dalla Lega, prevedono aumento per le pensioni di invalidità 2019 e dei disabili e aumento per le pensioni di cittadinanza fino a 780 euro, prevedendo per queste categorie di persone requisiti diversi da quelli richiesti a tutti gli altri cittadini, a partire dai requisiti Isee; e aumento del Tfs agli statali che decidono di andare in pensione prima con la quota 100 da 30mila a 45mila euro.

La Lega ha anche proposto modifiche per permettere alle donne lavoratrici di raggiungere più facilmente i requisiti per la pensione con quota 100 e che prevederebbero o il riconoscimento di contributivi figurativi di 3 anni per ogni donna lavoratrice di età superiore ai 50 anni che abbia maturato almeno 20 anni di contributi o un anticipo di 4 mesi dell'età anagrafica per ogni figlio avuto, fino ad un massimo di 12 mesi, per la pensione finale. Tuttavia, rispetto alle modifiche del Tfs per la pensione con quota 100 degli statali, la proposta per agevolazioni per la pensione finale per le donne sembra essere fortemente in dubbio.

E’ possibile passi anche l’emendamento presentato per gli esodati che, come confermano le ultime notizie, prevede facilitazioni per permettere di andare pensione prima con le ultime novità di quota 100 e altre forme pensionistiche agli esodati che sono rimasti senza lavoro prima del 31 dicembre 2011 e che sono ora disoccupati. Possibile anche il riscatto agevolato di laurea anche per chi ha iniziato a lavorare prima del 1996.

Tutti questi dovrebbero sicuramente far parte del maxiemendamento per le pensioni, da integrare nel testo del decreto pensioni, anche se c'è qualche dubbio sulle novità per le agevolazioni dei contributi per le donne.

In dubbio anche la proposta del M5S di revisione del calcolo delle pensioni dei sindacati che, stando a quanto spiegato, dovrebbero essere calcolare come tutte le pensioni degli altri normali lavoratori, senza godere di alcun privilegio. Si tratta certamente di un’equa proposta che, però, difficilmente passerà a meno che il governo non voglia dare un forte segno politico.

Attese per pensioni da Inps, un problema da risolvere e software aggiornati

Parallelamente al Parlamento, lavora l’Inps: dopo la presentazione delle prime circolari attuative sulle regole per le ultime novità pensioni di quota 100, opzione donna, ape social e pensione anticipata con blocco delle aspettative di vita, l’Inps, come confermano le ultime notizie, continua il suo lavoro e va avanti con la definizione delle circolari attuative mancanti. Ne è una dimostrazione la recente circolare sulle regole e modalità di richiesta della nuova pensione di cittadinanza, al via da aprile, ma che si potrà iniziare a richiedere dal prossimo 6 marzo. Un buon segno certamente, così come l'aggiornamento del software per le pensioni anticipate che online sono tornate a 42 anni e 10 mesi+finestra di tre mesi per gli uomini e un anno in meno per le donna.

Il lavoro dell’Inps in tal senso rappresenta un buon segno sul voler far tutto e subito senza ulteriori attese. E se, infatti, il suo lavoro continuerà parallelamente a quello del Parlamento, una volta convertito il decreto in legge, potrebbero subito arrivare le mancanti circolari attuative.

Nel frattempo questa settimana dovrebbe anche essere sistemato definitivamente il software aggiornato per il calcolo della pensione con quota 100 e le altre forme di uscita, visto che lo stesso Istituto aveva annunciato che lo avrebbe reso noto tra il 10 e il 20 febbraio.  

Rimane, comunque, da discutere e cercare di risolvere prima possibile anche il nome del nuovo presidente o dei nuovi presidenti (visto che l'incarico saràd ato a 4 persone quando sarà in pianta stabile) dell'INPS visto che Boeri ha finito il suo mandato, non più rinnovato, il 16 Febbraio. E' un piccolo problema da risolvere, però, quanto prima per riuscire a mantenere questo buon ritrmo e arrivare al 15 Marzo con tutto pronto pe rle novità per le pensioni.
I nomi ci sono già, basta, prendere una decisione in fretta come ha chiesto la stessa dirgenza INPS in una lettera, altrimenti bloccata a formalizzare le decisioni per un problema di firma vacante.

Abbiamo visto la situazione, con i nome dei "papabili" e il potenziale piccolo problema in questo articolo

Attese per lunedì, martedì e mercoledì

E' un inizio di settimana, comunque, importante, in quanto nei primi tre giorni della settimana si dovrebbero, o c'è l'auspicio, che si decidano le modifiche con gli emenamenti apprvati  o il maximendamento per le novità per le pensioni, si continui l'aggiornamento del software INPS, si arriva alle decisione del presidente o dei dirigenti con poter di firma dell'INPS.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: