Pensioni novitÓ oggi lunedý vertice stasera Di Maio-Salvini su questioni quota 100, opzione donna, esodati

di Marianna Quatraro pubblicato il
Pensioni novitÓ oggi lunedý vertice stas

Pensioni oggi lunedý vertice

Cosa aspettarsi dal vertice di questa sera tra decisione nuova dirigenza Inps ed emendamenti novitÓ pensioni: le attese

La giornata di oggi lunedì si prospetta decisamente importante e interessante per due questioni fondamentali: una relativa a Inps e nuova dirigenza e una relativa prettamente alle novità pensioni di quota 100, opzione donna, esodati pensioni anticipate con blocco delle aspettative di vita con le discussioni che vanno avanti sugli emendamenti presentati tanto è vero che nelle novità dell'ultima ora è stato convocato un vertice della maggioranza dove si discuterà, appunto, sul nuovo direttorio INPS e sugli emendamenti per il decreto pensioni e reddito di cittadinanza. E per superare l'impasse ed evitare rallentamenti ci saranno anche Salvini e Di Maio, almeno stando alle ultime novità

Pensioni lunedì Inps: nodo da sciogliere nuova dirigenza Istituto

La prima questione attesa da affrontare è quella relativa alla dirigenza Inps: sabato scorso 16 febbraio, come confermano le ultime notizie, è scaduto il mandato del presidente Tito Boeri e ora l’impegno del governo è quello di sciogliere al più presto il nodo relativo alla nuova dirigenza dell’Istituto. Gli stessi dirigenti Inps hanno inviato una lettera a governo e Ministero dell’Economia proprio per invitare a chiudere la partita in tempi brevi perché le discussioni prolungate su questa situazione potrebbero provocare conseguenti rallentamenti anche alla definizione ufficiale delle ultime novità pensioni, visto che dall’Inps si attendono ancora software ufficiale per il calcolo della pensione di quota 100 e altre forme pensionistiche, che però secondo le ultime notizie dovrebbe arrivare in settimana, e ultime circolari attuative su regole di novità pensioni di quota 100, opzione donna e ape social prorogate, pensioni anticipate.

L’ipotesi al vaglio al momento sarebbe quella di sostituire il presidente dell’Inps con una guida a quattro o a due ma i nomi proposti non convincono del tutto. Si tratta di Mauro Nori e Pasquale Tridico. Le discussioni in merito continuano, il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, ha spiegato che la decisione sarà presa in tempi brevi e nel frattempo stasera, stando alle ultime notizie, sarebbe in programma un nuovo vertice per discutere della questione.

Si pensa anche ad un traghettatore che potrebbe essere Reboani, a dimostrazione che il Governo sa bene che è urgente e lo stesso Giorgetti ha detto tra le novità dell'ultima ora che la decisione va ben ponderata, ma che non si può rimanere in stallo soprattutto in questo momento.

Novità pensioni, risolvere divergenze su emendamenti

La seconda questione in discussione nel vertice di questa stasera riguarda la necessità di chiudere in tempi brevi la partita sul maxiemendamento unico che acuni ritengono che potrebbe essere influenzata anche dalla decisione sul via libera o meno alla magistratura per il processo al vicepremier Matteo Salvini per il caso cella nave Diciotti, dopo i militanti del M5S avranno già votato stasera.

Si tratta, tuttavia, in realtà di di una decisione che rappresenta un problema relativo, considerando che lo stesso ministro Salvini ha chiaramente spiegato che il governo continuerà i suoi lavori a prescindere dall’esito della votazione e che tutti gli altri membri del governo, dal vicepremier Di Maio al premier Conte, si sono autodenunciati. Molto più importante, invece, sarà riuscire a risolvere gli emendamenti con una Lega che vuole ridimensionato il reddito di cittadinanza, mentre il M5S ovviamente non ci sta. La lega punterebbe ad una ulteriore serie di paletti che in un solo colpo, e sarebbe solo l'inizio, ridurebbero la platea di mezzo milioni di beneficiari. E sarebbe solo il primo colpo.

Per quanto riguarda gli emendamenti alle novità pensioni, quelli ufficiali in discussione che si conoscono per certi sono:

  1. per la quota 100 aumento del Tfs agli statali che decidono di andare in pensione prima con la quota 100 da 30mila a 45mila euro;
  2. meccanismo per il raggiungimento più semplice dei requisiti per la quota 100 con riconoscimento di contributivi figurativi di 3 anni per ogni donna di età superiore ai 50 anni e che abbia maturato almeno 20 anni di contributi o un anticipo dell'età anagrafica di 4 mesi per le donne per ogni figlio avuto, fino ad un massimo di 12 mesi, per la pensione finale;
  3. aumento delle pensioni di invalidità 2019 togliendo i paletti delle pensioni di cittadinanza
  4. facilitazioni per l’uscita prima con quota 100, opzione donna, ape social, pensione anticipata per gli esodati rimasti senza lavoro prima del 2011 e oggi disoccupati;
  5. riscatto agevolato della laurea anche per chi ha iniziato a lavorare prima del 1996;
  6. revisione del calcolo delle pensioni ai sindacati

Tutti i punti tranne il 2) e il 6) dovrebbero far parte di un maxiemendamento, mentre i due punti appena indicati non sono sicuri di essere inclusi. Sempre nel tardo pomeriggio di oggi, continuerà il Lavoro della Commissione Lavoro per l'analisi degli emendamenti dopo che sabato sono stati bocciati quelli dei 1570 presentanti che chiaramente non centravano nulla nè con le novità per le pensioni nè con il reddito di cittadinanza

E già si è saputo, nelle ultime notizie e ultimimissime, che in Commissione si è lasciato intendere di voler da parte della maggioranza velocizzare il tutto, con apppunto un maxiemendamento. A questo punto se entro mercoled 20 Febbraio ci fosse il via libera della Commissione, il voto finale in Senato potrebbe arrivare venerdì 22 Febbraio, altrimenti si sposterebbe tutto a settimana prossima. I tempi sarebbero ancora rispettati, ma ci vorrebbe un accelerazione. 

E non caso, per risolvere, anche la questione degli emendamenti con l'impasse e le dievrgenze tra pensioni e reddito di cittadinanza al vertice di stasera ci dovrebbero essere di Maio e Salvini

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: